Master dopo giurisprudenza

Master dopo giurisprudenza, i migliori percorsi per trovare lavoro

Nel mondo del lavoro di oggi assistiamo continuamente alla nascita di nuove figure professionali, nonché all’evoluzione di quelle già esistenti. Non è certo esente da ciò l’area giuridica, per la quale sono diversi gli spunti che i professionisti che popolano l’attuale contesto devono necessariamente cogliere per mantenersi competitivi nel mercato occupazionale e per risultare davvero vincenti agli occhi delle aziende.

Il successo, oggi, passa attraverso l’acquisizione di un bagaglio di conoscenze e competenze che solo un percorso di Alta Formazione può dare. Frequentare un master dopo giurisprudenza, in tal senso, si rivela una scelta azzeccata per una vasta molteplicità di soggetti professionali. Ecco quali sono i migliori percorsi per trovare lavoro e fare carriera in questo ambito del sapere.

Cosa fare dopo giurisprudenza: consigli, opinioni, idee

Tra le facoltà universitarie maggiormente gettonate dagli studenti che hanno completato il percorso di studi superiore c’è senza dubbio giurisprudenza, un indirizzo sicuramente molto gradito tra quelli delle offerte didattiche dei vari atenei italiani, per merito del fascino che le professioni legali, da sempre, esercitano su tantissimi soggetti.

Tuttavia, le caratteristiche senza dubbio peculiari che riserva questo tipo di percorso universitario lo rendono, nel bene, ma anche nel male, davvero unico. È per questo che al laureato, una volta conseguito il titolo, sono diverse le porte che si aprono, in un ampio ventaglio di opportunità. Cosa fare, dunque, dopo giurisprudenza? Ecco alcuni consigli, alcune opinioni e idee a tal proposito.

Giurisprudenza, esistono carriere alternative al percorso forense

Le carriere tradizionali del panorama legale rappresentano degli schemi ormai superati per molti, e l’offerta di lavoro delle realtà italiane, europee, mondiali, vira sempre più verso questo genere di figure, ovvero quelle che, ad oggi, sono annoverate come in qualche modo appartenenti a carriere alternative rispetto a quelle classiche. Ciò che molti non colgono, infatti, è il fatto che i percorsi tradizionali sono ormai solo alcune delle possibili scelte nel ventaglio dell’offerta occupazionale.

Perché, dunque, frequentare un master dopo giurisprudenza? In primis, come accennato, per ricoprire un incarico ‘alternativo’ al percorso forense. Staccarsi dall’impostazione classica, infatti, presuppone una formazione di elevata caratura, per consentire al discente di acquisire tutti gli strumenti per eccellere nella sua professionalità. Al giorno d’oggi, la dimensione business ha prepotentemente investito il laureato in giurisprudenza, chiedendogli nuove competenze e un approccio molto più pratico e operativo.

Master dopo giurisprudenza opinioni: perché frequentarne uno

Al contempo, l’elevata competitività che il mercato occupazionale presenta impone che solo i profili professionali più qualificati riescano ad emergere, a ottenere una riqualificazione di carriera, a ricollocarsi presso un’altra azienda, oltre che ovviamente inserirsi per la prima volta nel mondo del lavoro.

Tutti questi fattori hanno come comun denominatore la necessità, per i professionisti dell’attuale contesto, di formarsi con un percorso qualificato, successivo al conseguimento di una laurea in giurisprudenza, che permetta al discente di intraprendere un percorso di carriera differente rispetto a quello di un avvocato, di un magistrato, di un notaio. Che, altrimenti, non sarebbe stato possibile fare, proprio a causa della natura intrinseca di questo corso di laurea.

Più in generale, scegliere un master dopo giurisprudenza è una mossa particolarmente efficace per aumentare la spendibilità del proprio profilo professionale e proporsi in maniera diversa sul mercato del lavoro. A questo fattore aggiungiamo il fatto che esistono figure professionali come il giurista d’impresa che sono sempre più richieste dal punto di vista occupazionale, e che pertanto rappresentano carriere particolarmente ambite.

Perché fare un master dopo giurisprudenza per trovare lavoro

Esattamente il giurista d’impresa è la figura professionale che esplica nel modo migliore la necessità di un giurista di frequentare un master dopo giurisprudenza. Le aziende del mondo del lavoro di oggi fanno a gara per accaparrarsi i migliori professionisti in questo campo, per un fattore fondamentale: il possesso, nel proprio background personale, non solo di nozioni e conoscenze riguardo l’aspetto normativo e quello giuridico delle professioni legali, ma anche competenze afferenti alla sfera economica, di tipo manageriale, e legate alla gestione delle imprese e di numerosi aspetti connessi ad esse.

È proprio l’acquisizione delle skill più richieste dalle aziende che riesce a dare alla figura del giurista una diversa connotazione, più moderna, svecchiandosi da un approccio tradizionale, per massimizzare la propria spendibilità nel mondo del lavoro. Un giurista d’impresa, in virtù della sua versatilità, viene sempre più richiesto dalle realtà italiane, ma anche e soprattutto da quelle straniere. È all’estero, in effetti, che questa figura gode di maggiore considerazione.

Master per Giuristi d’impresa: perché frequentarlo dopo giurisprudenza

Arriviamo, dunque, a un punto centrale: perché frequentare un Master per Giuristi d’impresa dopo giurisprudenza. I motivi sono molteplici, tutti legati a questa straordinaria figura professionale, che per tantissimi giuristi in cerca di realizzazione dal punto di vista lavorativo ha rappresentato un passo davvero molto importante. Il giurista d’impresa è un esperto di diritto, che ha dei compiti fondamentali, e che gestisce numerosi aspetti della vita di un’azienda.

Cosa fa il giurista d’impresa: le mansioni che svolge

Un giurista d’impresa si occupa di tutti gli aspetti e le questioni giurisprudenziali, ma anche di tanto altro. Questo professionista, infatti, è il responsabile della compliance aziendale, e deve pertanto assicurarsi che la realtà presso cui presta la propria attività agisca sempre in conformità con le leggi nazionali, con le norme comunitarie, e che all’interno della stessa azienda i dipendenti rispettino sempre la legge, ma anche le policy che concernono piuttosto la vita interna dell’organizzazione.

Inoltre, il giurista d’impresa è chiamato all’elaborazione di soluzioni operative che possano ottimizzare la redditività dell’azienda, e che riescano a tutelare gli interessi di natura giuridica che ha, nonché la sua immagine di fronte ai consumatori e ai soggetti con cui si interfaccia. Ancora, la gestione delle controversie legali, tra l’azienda e la legge, ma anche tra l’azienda e i suoi dipendenti; l’elaborazione di soluzioni in materia societaria, contrattuale, finanziaria e legale; la partecipazione nelle attività e nelle scelte strategiche aziendali.

Che master fare dopo giurisprudenza: perché scegliere la carriera di giurista d’impresa

Scegliere la carriera di giurista d’impresa con un master dopo giurisprudenza, per i motivi sopra elencati, è dunque una decisione che possiamo consigliare vivamente a un giovane che sta per concludere (o ha già concluso) un percorso di studi del genere. Uno degli aspetti fondamentali della figura del giurista d’impresa è la sua grande ecletticità: parliamo di un professionista che declina la sua attività in molteplici vesti, tanto che sotto questa denominazione possiamo includere un vasto novero di professionisti che, pur condividendo il background formativo, e alcune esperienze lavorative, sono separati da sostanziali differenze.

Optare per un master dopo giurisprudenza come un percorso di Alta Formazione per giuristi d’impresa significa intraprendere una strada che porta il giurista ad acquisire competenze in materia manageriale, economica, oltre che legale, che riescano ad integrare le conoscenze acquisite durante il percorso accademico, troppo spesso contraddistinto da un approccio nozionistico e legato alla trasmissione delle teorie sulla materia.

Come diventare giurista d’impresa con un master dopo giurisprudenza

In virtù delle molteplici mansioni di cui si occupa, il giurista d’impresa è sempre più richiesto da un mondo del lavoro difficile, pieno di spigoli, in cui un’azienda, quella del contesto attuale, deve fronteggiare numerose sfide per evitare i rischi e cogliere le opportunità che si presentano nel suo ciclo di vita. In tal senso, formarsi è molto importante per raggiungere i propri obiettivi professionali e presentarsi al meglio alle aziende del contesto attuale.

Questo perché accedere al piuttosto ampio novero di declinazioni a seconda della specializzazione del singolo professionista, e dell’indirizzo che intende dare alla propria carriera, è prerogativa di chi investe su sé stessi e la propria formazione.

Master dopo giurisprudenza: il percorso per giuristi d’impresa di Alma Laboris

Il Master per Giuristi d’impresa di Alma Laboris Business School costituisce, per diverse ragioni, uno strumento particolarmente valido per i professionisti che vogliono intraprendere un percorso da legale d’azienda. Un percorso immediatamente spendibile nel mondo del lavoro, dalla spiccata caratterizzazione pratica, che permette al discente di acquisire tutte le competenze più richieste dalle aziende per ricoprire il ruolo di giurista d’impresa.

Master per Giuristi d’impresa online e in aula, in Formula Weekend

Uno dei punti di forza del Master per Giuristi d’impresa di Alma Laboris è sicuramente la contemporanea presenza di una doppia formula Online e In Aula e di una Formula Weekend, pensate per offrire al discente la massima esperienza formativa. Il Partecipante, infatti, può scegliere di frequentare il medesimo percorso seguendo le lezioni in uno dei Poli Didattici, collocati in tutto il territorio nazionale (alla Academy di Roma si affiancano i Poli di Milano, Torino, Bologna, Napoli e Padova), oppure sulla piattaforma di videoconferencing per la Modalità Online, completa di tutte le funzionalità per l’interattività degli insegnamenti.

La Formula Weekend, invece, consente al discente di frequentare le lezioni nelle giornate del sabato e della domenica, coniugando la sua esigenza di acquisire una preparazione di livello per diventare giurista d’impresa ai suoi impegni infrasettimanali.

Master per Giuristi d’impresa con Placement gratuito

I discenti che hanno preso parte al Master per Giuristi d’impresa di Alma Laboris hanno definito il Servizio Placement gratuito del Cooming Job, la Placement Unit della Business School, il vero fiore all’occhiello della struttura. Oltre il 90% dei Partecipanti che ha beneficiato dell’attività del Placement ha ottenuto almeno due colloqui di lavoro presso una delle 6000 Aziende Partner di carattere nazionale e internazionale che fanno parte del nostro network.

Attività personalizzate per il singolo discente, per soddisfare i suoi obiettivi di carriera, che si tratti di prima collocazione, riqualificazione, o outplacement, tutte prospettive professionali contemplate dalle attività degli esperti del settore delle risorse umane che fanno parte della Placement Unit.

 


scarica_la_brochure.png
richiedi_info-ma.png
Image
scarica_la_brochure.png
richiedi_info-ma.png
Image

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.