Resta Aggiornato!!!
Iscriviti al Blog per ricevere News e Approfondimenti dal Mondo del Lavoro

Si prega di inserire una Email.
Valore non valido
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Psicologia del lavoro, cosa fare dopo la laurea magistrale

Psicologia del lavoro, cosa fare dopo la laurea magistrale

Negli ultimi anni, le tendenze dal mondo universitario hanno confermato un crescente interesse, da parte degli studenti che si approcciano al panorama accademico, e di chi termina il corso di laurea triennale, nella psicologia del lavoro, una disciplina dalla grande attualità, capace di trasmettere conoscenze e competenze particolarmente richieste dal mondo delle risorse umane.

Un’area del sapere, questa, che dà il nome a un corso di laurea magistrale, sempre più frequentemente scelto da chi termina il percorso triennale in psicologia. Ecco cosa fare dopo psicologia del lavoro, e perché è importante investire sulla propria formazione.

 

Psicologia del lavoro, cosa si studia in questo corso di laurea magistrale

Psicologia del lavoro, cosa fare dopo la laurea magistralePartiamo innanzitutto dal corso di laurea magistrale in psicologia del lavoro, e da cosa si studia in questo percorso accademico. La disciplina centrale, ovviamente, rappresenta una materia fortemente orientata verso il mondo del lavoro, volto a studiare il comportamento umano e i costrutti cognitivi ed emotivi collegati ad esso.

La psicologia del lavoro è una materia molto interessante, che ha lo scopo di offrire allo studente approfondite conoscenze delle teorie psicologiche in ambiente di lavoro, permettendogli di sviluppare le conoscenze e competenze adeguate per comprendere, analizzare e affrontare, nell’attività lavorativa quotidiana, le dinamiche delle relazioni umane al lavoro, metodi statistici e procedure per l’elaborazione dei dati, e le informazioni che si presentano nel panorama professionale.

Lo studio dei comportamenti delle risorse umane nel contesto lavorativo, l’attività riguardante le relazioni interpersonali, le regole e il funzionamento di un’organizzazione dal punto di vista umano: il percorso in psicologia del lavoro è ideale per chi voglia sviluppare delle competenze avanzate dopo una laurea triennale in scienze e tecniche psicologiche, o altre declinazioni della psicologia.

Psicologia del lavoro, sbocchi occupazionali: cosa si può fare dopo

Gli sbocchi professionali accessibili dopo aver acquisito una laurea in psicologia del lavoro sono senza dubbio numerosi. Un corso di laurea che prevede insegnamenti specifici per sviluppare competenze nell’ambito dell’assessment, dell’intervento psicologico e della gestione delle risorse umane, che potrebbe risultare davvero utile nel mondo del lavoro.

Il più comune, gettonato, ambito tra questi è senza dubbio quello dello psicologo del lavoro, ‘tradizionale’ figura professionale del postlaurea di uno studente che ha acquisito questo titolo, che in realtà è soggetta a molteplici declinazioni.

Tra gli queste rientrano lo specialista nei servizi pubblici e privati, volti a permettere alle risorse in azienda di sviluppare le proprie potenzialità; lo specialista della promozione di climi e culture organizzative; il professionista che offre autonomamente attività professionali di orientamento e sostegno mirate a diversi aspetti della quotidianità professionale.

Oltre a questi sbocchi occupazionali, a chi consegue una laurea in psicologia del lavoro sono riservate tante altre professioni afferenti alla gestione delle risorse umane.

Psicologia del lavoro, il master di alta formazione per fare carriera

Il corso di laurea magistrale in psicologia del lavoro, dunque, rappresenta una valida specializzazione per chi voglia intraprendere un percorso di questo genere per lavorare nelle risorse umane. Una formazione solida dal punto di vista accademico, che tuttavia, per sua natura, potrebbe mancare della praticità e della operatività, che invece possono essere acquisite con un percorso di alta formazione dal taglio pratico e orientato al mondo del lavoro.

Frequentare un master per sviluppare delle competenze per eccellere in questo ambito è una delle scelte maggiormente scelte da chi vuole specializzarsi nel settore. Un Master in Gestione, Sviluppo e Amministrazione delle Risorse Umane come quello di Alma Laboris Business School potrebbe essere una valida opzione per acquisire un titolo dalla immediata spendibilità nel mondo del lavoro, dall’impostazione prettamente Executive, volte a permettere al partecipante di raggiungere lo sviluppo di carriera che desidera.

Come? Tramite gli insegnamenti di una Faculty composta da professionisti del settore, organizzati in moduli didattici dal taglio pratico, mirati a fornire le conoscenze e competenze più richieste dalle aziende, e un servizio di Supporto alla Carriera completamente gratuito, ad opera di esperti delle risorse umane, mirato a mettere in contatto il Partecipante con le Aziende per inserirlo nel mondo del lavoro e permettergli di riqualificare la propria professionalità.

 

Master Gestione, Sviluppo ed Amministrazione delle Risorse Umane

Il Personale a 360°, Selezione, Valutazione, Training, Contrattualistica, Busta Paga.


Contatta la Business School
Seguici su:

Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.