Resta Aggiornato!!!
Iscriviti al Blog per ricevere News e Approfondimenti dal Mondo del Lavoro

Si prega di inserire una Email.
Valore non valido
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Clinical Research Associate: cosa fa, requisiti e stipendio

Clinical Research Associate: cosa fa, requisiti e stipendio

Per certi versi si può dire che la medicina abbia sposato esigenze e fenomeni legati al mondo del lavoro attuale, nel quale sempre più spesso si verifica l’insorgenza e il bisogno di delineare delle nuove figure professionali. Tra queste vi è senza dubbio il Clinical Research Associate, termine inglese spesso abbreviato con l’acronimo di CRA.

 

Cosa fa il Clinical Research Associate: compiti e mansioni

Clinical Research AssociateUn professionista sempre più ricercato all’interno del mondo del lavoro, i cui compiti possono essere di rilevanza strategica all’interno di un’azienda che opera nel settore medico. Il Clinical Research Associate svolge alcune funzioni molto importanti all’interno dei processi aziendali in un’organizzazione di questo ambito. In particolar modo, è una figura coinvolta in grande misura per quanto riguarda la fase di sperimentazione del farmaco.

Il suo compito principale è quello di monitorare i test clinici, ma anche di integrare e di promuovere i nuovi farmaci, verificandone gli effetti e i rischi. Il Clinical Research Associate non deve raccogliere dati, e non ha alcuna interazione con l’utente finale, ossia il paziente, ma ha il dovere di assicurarsi che l’azienda stia svolgendo il suo lavoro nel modo corretto. Egli segue la sperimentazione, frequenta i centri coinvolti e prende contatti con i medici.

Tra le sue mansioni ci sono la verifica di tutta la documentazione relativa all’utilizzo del farmaco e della completezza delle cartelle mediche, la garanzia che gli standard e i protocolli vengano rispettati, la cura di tutti i processi.

 

Quanto guadagna un Clinical Research Associate: stipendio medio

La figura professionale del Clinical Research Associate è sempre più ricercata nel mondo del lavoro di oggi. La sua importanza nell’ambito dei processi aziendali consente a chi svolge questa professione da alcuni anni di percepire una buona retribuzione. Ciò, ovviamente, in misura dipendente dall’esperienza accumulata negli anni, con la quale aumenta di pari passo anche lo stipendio che mediamente un lavoratore di questo ambito può percepire.

Quanto guadagna un Clinical Research Associate? La retribuzione media di questa figura, stando alle ultime ricerche, spazia dai 21mila ai 28mila euro annui per quanto riguarda i CRA con poca esperienza, ma negli anni questa, come detto, può facilmente andare incontro a una crescita importante, fino a raggiungere i 40mila euro annui per quanto riguarda i professionisti che ricoprano una figura di tipo Senior.

 

Come si diventa Clinical Research Associate: requisiti e master

Il Decreto del Ministero della Salute del 15 novembre 2011 ha stabilito i requisiti fondamentali per l’accesso alla professione di Clinical Research Associate. Un lavoratore deve essere in possesso di alcuni titoli e una formazione specifica per ricoprire questa figura. Innanzitutto, un CRA deve avere una laurea in discipline sanitarie/scientifiche attinenti alle tematiche da svolgere, deve aver svolto almeno 40 ore di formazione teorica effettuata nell’arco dei 12 mesi che precedono l’inizio delle attività di monitoraggio in relazione ad alcuni argomenti, almeno 10 visite di monitoraggio presso il centro sperimentale in affiancamento ad un Clinical Monitor esperto, almeno quattro mesi di esperienza, e una formazione specifica sul clinical trial.

Preciso, autonomo, dedito allo studio e all’osservazione dei fatti, con spiccate capacità di problem solving: un Clinical Research Associate ideale, oltre a possedere i titoli e gli attestati richiesti, deve rispettare queste caratteristiche. Questa figura professionale rientra nei principali sbocchi occupazionali del Master in Pharma Medical Affairs della Business School Alma Laboris, appositamente pensato per offrire una formazione adatta al partecipante che intenda approcciarsi a questa professione, e al professionista già inserito in questo ambito che voglia sottoporsi a un aggiornamento.

La complessa ed eterogenea articolazione del mondo dell’industria farmaceutica comporta skill e conoscenze approfondite per quanto riguarda la ricerca clinica, la farmacovigilanza e tutto quanto rientra nell’ambito della professione del Clinical Research Associate, per cui il Master è stato appositamente pensato, e del quale è uno degli sbocchi occupazionali più ricorrenti.

La Faculty del Master è formata da professionisti del settore, che si occuperanno di trasmettere al partecipante conoscenze e competenze necessarie a svolgere questa professione. Il costo delle lezioni è soggetto ad agevolazioni per quanto riguarda l’iscrizione anticipata del partecipante.

Master Pharma Medical Affairs: la Direzione Medica (in Aula oppure Online)

Ruoli, Responsabilità, Competenze e Comunicazione nella Direzione Medica.

 


Contatta la Business School
Seguici su:

Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.