Master Export Management: Commercio Internazionale e Nuovi Mercati

Il Temporary Export Manager

L’Export Management (gestione delle esportazioni) richiede capacità di comunicazione meticolose, in quanto il Temporary Export Manager (TEM) deve gestire direttamente i clienti di origine straniera così come quelli entro i propri confini nazionali. In poche parole, colmano il divario tra venditori nazionali e compratori stranieri e sono quindi necessari per essere competenti nelle leggi sull'esportazione del proprio paese e nei paesi in cui vendono le loro esportazioni.

Se pensi di avere quello che serve per essere un Temporary Export Manager, senza alcun indugio approfondisci le tue conoscenze grazie al Master, in formula week-end, “Export Management: Commercio Internazionale e Nuovi Mercati”, che la Business School mette a disposizione di professionisti e neolaureati.

 

Temporary Export Manager

Lavoro come Temporary Export Manager

Il lavoro di un Temporary Export Manager, si distingue da quello di un operatore commerciale all'esportazione (Export Trader), poichè comprende la ricerca di clienti stranieri a cui i produttori nazionali di beni venderanno i loro prodotti. Si tratta di un processo graduale, in cui è innanzitutto necessario acquistare prodotti dal venditore del proprio paese. Successivamente, venderai i beni acquistati all'acquirente di un altro paese. Come collegamento tra le due parti, il venditore e l'acquirente, ti verrà affidato il compito di coordinare ciascuno di essi. Oltre a gestire i tuoi clienti, il tuo capo si aspetta che tu gestisca anche il processo di assunzione, come assumere personale di livello junior, addestrarli e persino supervisionarli. Un Temporary Export Manager può anche effettuare il tracciamento del business, dove spesso è responsabile per le fatture, ricevute commerciali e la conseguente preparazione di grafici a completamento del processo di fatturazione.

 

Le competenze chiave di un TEM

In generale, un datore di lavoro in attesa di assumere Temporary Export Manger stabilisce i criteri di ammissibilità di base come la laurea, possibilmente in economia e commercio, scienze politiche, lingue, ma anche giurisprudenza o equipollenti. Oltre alle qualifiche, è necessario disporre di eccellenti capacità di comunicazione per connettersi correttamente con acquirenti e venditori. Quindi, la conoscenza delle lingue straniere è un prerequisito essenziale per la gestione efficiente del business. Infine, nozioni di management e marketing renderanno il profilo decisamente più appetibile.

Le leggi sull'esportazione sono molto importanti, quindi chi ti assumerà si aspetterà che tu abbia una buona conoscenza in tali leggi. Questo è importante in quanto dovrai verificare che le spedizioni siano conformi alle leggi e ai regolamenti. Per un servizio migliore, è inoltre necessario aggiornarsi continuamente per sapere esattamente quale legge è stata modificata, quale no e, di conseguenza, tenere d'occhio le merci spedite.

Ti piacerebbe specializzarti ed entrare nel Settore Import / Export?

Master e Carriere in Export Management e Commercio Internazionale.

 

Voucher Internazionalizzazione: elenco TEM

Il Temporary Export Manager può, grazie al Ministero dello Sviluppo Economico, iscriversi online all’elenco delle società TEM alle quali le PMI possono rivolgersi per ottemperare alle norme sul conferimento dei voucher per l’internazionalizzazione.

Il voucher consiste in un contributo a fondo perduto in favore delle PMI o delle Reti di imprese con almeno 500mila euro di fatturato nell’ultimo esercizio contabile chiuso, che vogliono puntare ai mercati esteri.

 

 

 

Contatta la Business School
Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.