Formazione e Carriere: Approfondimenti, News e Tendenze dal Mondo del Lavoro


 
Resta Aggiornato!!!
Iscriviti al Blog per ricevere News e Approfondimenti dal Mondo del Lavoro

Si prega di inserire una Email.
Valore non valido
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Creare un'esperienza olistica per il cliente-paziente

Creare un'esperienza olistica per il cliente-paziente

Cosa intendiamo per esperienza olistica del paziente?

Creare un'esperienza olistica per il cliente-pazienteComprendere e migliorare, con empatia e compassione, ogni singolo aspetto dell'esperienza di vita di un paziente in relazione alla convivenza con una malattia specifica, prima, durante e dopo il processo di acquisizione della diagnosi.

Vuol dire ascoltare il punto di vista del paziente, comprensivo di tutti i pensieri, le emozioni, le relazioni, le terapie, i prodotti, i servizi e i punti di contatto che incontra, che sono unici per lui come individuo e paziente, prima e dopo che diventi consapevoli della propria malattia. Spesso definito come il viaggio del paziente, bisogna provare a guardarlo in modo più olistico senza preconcetti, restrizioni o barriere e senza lasciare nulla di intentato nel processo.

Per anni, le aziende farmaceutiche, attraverso il proprio gruppo di Medical Affairs, si sono concentrate ad aiutare i medici a migliorare l'assistenza ai pazienti attraverso l'uso sicuro e appropriato dei farmaci. Anche ora e nel futuro continueranno a essere una fonte vitale di informazioni per i medici che desiderano migliorare i risultati sanitari dei loro pazienti, ma sullo sfondo vi è la sfida dell’esperienza olistica del cliente-paziente che ora interessa tutti gli attori dell'ecosistema sanitario, e i Medical Affairs hanno un'opportunità senza precedenti di svolgere un ruolo molto più strategico nel comprendere le necessità e identificare le soluzioni.

Nel settore farmaceutico, "soluzione" si riferisce in genere ai medicinali, ma il comparto sta ormai volgendo l'attenzione dalla produzione e vendita di farmaci alla fornitura di supporto per la gestione delle malattie insieme ai trattamenti. Ciò rappresenta un'opportunità per sfruttare la tecnologia per interagire con le persone per tutta la vita e per integrare la loro esperienza di trattamento con informazioni a supporto dello stile di vita. Questa integrazione si tradurrà in esperienze più significative per i clienti perché guarderà una persona in modo olistico per aiutare con aspetti clinici, logistici ed emotivi della salute.

Uno dei modi in cui i professionisti del Medical Affairs possono realizzare questo obiettivo è aiutando i team sanitari ad affrontare i problemi che minacciano di far deragliare il raggiungimento dei risultati desiderati per i pazienti. L'adesione ai farmaci ad esempio. Le aziende farmaceutiche possono ora accedere a montagne di informazioni sul motivo per cui alcuni pazienti non riescono a prendere i farmaci come prescritto. Allo stesso modo, le tecnologie digitali hanno prodotto una serie di potenziali strumenti per migliorare l'aderenza. Purtroppo, i fornitori dell’assistenza sanitaria non hanno il tempo di vagliare questi strumenti e materiali per determinare l'approccio giusto per i loro pazienti. Il Medical Affairs può aiutare. In primo luogo, può raccogliere, aggregare e determinare la pertinenza delle informazioni online e offline relative all'adesione. Grazie ai risultati più utili e oggettivi, può aiutare non solo a comprendere gli ostacoli all'adesione dei pazienti, ma anche a escogitare “soluzioni” per superarli.

Dott.ssa Enrica Baraldi
(Coordinatrice Scientifica e Docente del Master Pharma Medical Affairs)

 

Master Pharma Medical Affairs: la Direzione Medica nel Settore Pharma

Ruoli, Responsabilità, Competenze e Comunicazione nella Direzione Medica.


Contatta la Business School
Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.