Resta Aggiornato!!!
Iscriviti al Blog per ricevere News e Approfondimenti dal Mondo del Lavoro

Si prega di inserire una Email.
Valore non valido
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Avvocato tributarista

Avvocato tributarista, cos’è e cosa fa: requisiti, quanto guadagna

Tra le figure professionali che rivestono un ruolo tra i più delicati all’interno dei processi aziendali vi sono senza dubbio quelle dedicate a una materia particolarmente ostica come quella fiscale e tributaria. Una di queste è quella dell’avvocato tributarista.

 

Avvocato tributarista di cosa si occupa: compiti e mansioni

Prima di parlare di questa figura sempre più richiesta nel mondo del lavoro di oggi, ne tracciamo innanzitutto i tratti fondamentali. Chi è l’avvocato tributarista? Si tratta, essenzialmente, di un avvocato estremamente competente per quanto riguarda la materia fiscale e tributaria, che può lavorare come consulente tributario, per organizzarne la contabilità e per attuare i vari adempimenti fiscali, ma ha anche la facoltà di svolgere attività di tipo contenzioso, ossia di assistenza ai clienti nei confronti di commissioni tributarie.

Quest’ultima caratteristica traccia un profondo solco tra la sua professione e quella del commercialista: mentre quest’ultimo si occupa della gestione della contabilità e di consulenza sulla materia fiscale, nella figura dell’avvocato tributarista l’attività stragiudiziale si affianca a quella giudiziale.

L’avvocato tributarista è la figura a cui un’azienda, un’organizzazione o una persona fisica fanno riferimento nel caso in cui si verifichi l’insorgenza di un problema concernente qualsiasi tipo di tributi. I compiti a cui assolve hanno bisogno di una specializzazione molto complessa, figlia di una preparazione frutto dell’acquisizione di conoscenze e competenze di livello molto alto, e che inquadra questa figura professionale in maniera differente da quanto si possa fare con l’avvocato generico, che non ha compiti e mansioni la cui pertinenza è molto specifica.

Master Esperti in Diritto e Tecniche Tributarie: Fiscalità, Tributi, Accertamento e Contenzioso

Tassazione, Riscossioni, Sansioni, Imposte, Patrimoni, Iva e Dogane, Antiriciclaggio.

 

Come si diventa avvocato tributarista: i requisiti

Avvocato TributaristaIl tributarista è un avvocato, che dunque ha conseguito una laurea in giurisprudenza, e che ha svolto i 18 mesi di pratica legale e successivamente superato l’esame abilitante a svolgere la professione forense.

Sono questi i requisiti essenziali che occorrono per svolgere la professione di avvocato tributarista, per la quale non esiste un apposito albo professionale. Dunque, egli ha l’obbligo di iscriversi all’albo degli avvocati, che contiene professionisti specializzati in tutte le branche del diritto.

Chiaro che in un contesto del genere un aspetto importante, che tuttavia non costituisce un requisito indispensabile per diventare avvocato tributarista, è il fatto che i 18 mesi di pratica legale vengano svolti presso un avvocato tributarista.

Avvocato tributarista, quanto guadagna: compenso medio

L’importanza di un avvocato tributarista all’interno dei processi aziendali e per la singola persona è dunque cruciale. Ciò a causa del delicato ruolo che riveste nella cura degli interessi delle persone giuridiche, che necessitano di un professionista che si occupi di gestire eventuali contenziosi riguardanti la materia fiscale e offrire delle consulenze dal punto di vista tributario. I clienti di questa figura professionale sono i soggetti privati; egli, dunque, non lavora per lo Stato, il quale dispone della sua avvocatura.

La retribuzione media di un avvocato tributarista è perciò adeguata al ruolo che ricopre. Tuttavia, dato che parliamo di un professionista che lavora per privati, non si parla prettamente di stipendio, ma di compenso per una prestazione. Dunque, non si può stabilire esattamente quanto guadagna un avvocato tributarista, sebbene è facile immaginare che maggiore sia il numero di clienti che gestisce, maggiore il suo guadagno.

Tuttavia, stando a informazioni in nostro possesso, nel 2014 lo stipendio medio di un avvocato generico era di 37,5 mila euro annui. Considerata la particolare complessità della materia, il compenso per un avvocato tributarista potrebbe essere maggiore.

Master Avvocato Tributarista, tutte le info

Un mondo come quello di oggi, e in particolar modo un Paese molto attento ai dettagli per quanto riguarda la materia fiscale e tributaria quale è l’Italia, richiede alla figura dell’avvocato tributarista alta competenza e professionalità.

È nel contesto della particolare importanza che riveste questa professione che la Business School Alma Laboris ha pensato il Master in Diritto Tributario. I corsi, ad elevata specializzazione, mirano ad accrescere capacità e competenze del partecipante per quanto riguarda la consulenza fiscale nei diversi ambiti del diritto tributario, ma anche nei rapporti complessi con l’Amministrazione finanziaria.

Tra le figure professionali del Master vi è proprio quella di avvocato tributarista. L’obiettivo è quello di formare un professionista che sia capace di offrire la propria consulenza in materia fiscale e tributaria ai propri clienti, ma anche di esercitare attività giudiziale, in particolar modo di risoluzione di contenziosi in questo ambito.

La Faculty del Master, unica nel suo genere perché volutamente improntata a criteri di eterogeneità, è composta da Professionisti provenienti da tutti i settori in cui ha incidenza il Diritto Tributario, e offrirà ai partecipanti una visione completa sulla tematica, offrendo capacità e conoscenze necessarie ad esercitare al meglio la professione.

Master Esperti in Diritto e Tecniche Tributarie: Fiscalità, Tributi, Accertamento e Contenzioso

Tassazione, Riscossioni, Sansioni, Imposte, Patrimoni, Iva e Dogane, Antiriciclaggio.

 


Contatta la Business School
Seguici su:

Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.