Resta Aggiornato!!!
Iscriviti al Blog per ricevere News e Approfondimenti dal Mondo del Lavoro

Si prega di inserire una Email.
Valore non valido
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Project manager junior, cosa fa e quanto guadagna: stipendio, formazione, master con stage

Project manager junior, cosa fa e quanto guadagna: stipendio, formazione, master con stage

La carriera in quella che molti definiscono come la professione del futuro inizia di solito ricoprendo una figura junior: ecco qual è la sua attività quotidiana, e perché per fare carriera ha bisogno di un percorso di alta formazione

Una figura professionale multidisciplinare, poliedrica, alla quale sono richieste competenze e conoscenze afferenti a diversi settori. Come in ogni ambito, la sua carriera parte inevitabilmente con un bagaglio di esperienza ridotto, ma grandi possibilità di crescita. Ecco chi è il project manager junior e cosa fa nel suo lavoro: scopriamo alcune informazioni su questo professionista, su quanto guadagna e perché la sua formazione ha bisogno di un percorso qualificante e che offra la possibilità di compiere uno stage.

Cosa fa il project manager junior: definizione delle mansioni della figura

La gestione di un progetto, qualunque sia il settore dell’azienda che lo sviluppa e successivamente lo implementa, è demandata a diverse figure professionali. Tra queste spicca senza dubbio il project manager, colui il quale ha le maggiori responsabilità per quanto riguarda le fasi di avvio, di pianificazione, di progettazione, di esecuzione, di monitoraggio e di controllo del progetto, nella sua interezza come in ogni sua singola fase.

Molto spesso accade che il project manager, per svolgere al meglio le sue funzioni, deleghi alcuni compiti a chi lavora con lui. Nell’organico dell’azienda, tra i lavoratori che si occupano del project management, accade dunque che sia presente anche un project manager junior, laddove la dicitura ‘junior’ rappresenta appunto il basso livello di esperienza di questo lavoratore.

Quali sono i compiti di questo professionista? Le attività che svolge sono diverse, e vanno, come detto, dall’assistenza al suo ‘mentore’, ossia il project manager senior, allo sviluppo di piani concreti e dettagliati per un progetto, inclusi il programma, il budget, e anche delineando le funzioni di ciascun membro del team, identificando gli obiettivi del progetto e stabilendo i termini entro cui questo dev’essere portato a termine.

Al project manager junior sono inoltre demandati il monitoraggio del progetto, in modo che venga seguito il suo avanzamento, garantendo che i lavori rimangano in linea con le scadenze e si sviluppino nel modo migliore. Al termine del progetto, a questo professionista viene

Quanto guadagna un project manager junior? Il suo stipendio medio

Come è facilmente immaginabile, la retribuzione media del project manager junior è sicuramente inferiore a quella del project manager senior. Le responsabilità sono diverse, e il fatto che molto spesso il primo venga affiancato dal secondo, fa sì che a questa figura venga conferita meno autonomia.

Nonostante ciò, il project manager junior deve necessariamente percepire uno stipendio medio adeguato al ruolo che occupa. Stando a quanto apprendiamo, la retribuzione media di questo professionista spazia dai 18mila ai 25mila euro annui. Un dato, questo, da non considerare come assoluto, ma da rapportare al settore in cui lavora il professionista.

Come diventare project manager junior: il master con stage adatto per fare carriera

La grande multidisciplinarità del project management impone alle figure che lavorano in tale ambito di dedicare le proprie risorse a un percorso che gli permetta di acquisire una preparazione di elevata caratura. Un percorso di alta formazione potrebbe essere dunque la scelta ideale per il futuro professionista che voglia intraprendere una carriera da project manager, iniziando con un profilo junior, e cercando di migliorarsi giorno dopo giorno.

Il Master in Project Management della Business School Alma Laboris nasce con l’intento di fornire al partecipante tutti gli strumenti necessari per eccellere nella propria professionalità. Le grandi opportunità di questo percorso consistono principalmente nella possibilità, da parte del discente, di beneficiare del servizio placement gratuito che la Business School mette a sua disposizione.

Un’opzione preziosa per la sua carriera, attivabile in sede di Colloquio di Orientamento, appuntamento imperdibile per scoprire tutti i vantaggi derivanti dalla frequentazione del Master con questa formula. Attività di career coaching finalizzate all’inserimento del profilo del partecipante in un network di aziende e recruiter, per affacciarsi sul mondo del lavoro grazie a uno stage. Un’esperienza altamente formativa, che rappresenta la prima possibilità per inserirsi nel panorama occupazionale, e acquisire esperienza per iniziare la propria carriera.

 

Master di Alta Formazione in Project Management (in Aula oppure Online)

Gestire Progetti Predictive, Agile e Hybrid con i Principali Framework Internazionali.

 


Contatta la Business School
Seguici su:

Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.