Formazione e Carriere: Approfondimenti, News e Tendenze dal Mondo del Lavoro


 
Resta Aggiornato!!!
Iscriviti al Blog per ricevere News e Approfondimenti dal Mondo del Lavoro

Si prega di inserire una Email.
Valore non valido
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Cos’è il marketing internazionale? Definizione, esempi e formazione

Cos’è il marketing internazionale? Definizione, esempi e formazione

I principi cardine di questa branca del sapere, alcuni paradigmi di successo e la preparazione da seguire per il mondo del lavoro

Molto più rispetto alla semplice vendita di beni e servizi a livello internazionale. È pianificazione, produzione, messa in commercio, distribuzione e promozione del bene o servizio prodotto. Il tutto, in un’ottica globale, su una larga scala che non limita il raggio di azione al mercato del proprio Paese. Il marketing internazionale è un'abilità specializzata, che prevede strategie ben precise, e può determinare il successo di un brand. A patto che gli attori coinvolti siano in possesso di una formazione di livello sull’argomento.

Marketing internazionale, definizione e principi di questo ambito del sapere

La trattazione di una disciplina così complessa non può certo prescindere da una definizione formale dell’ambito del sapere. Il marketing internazionale è il complesso delle attività realizzate dall’impresa al fine di collocarsi in un mercato estero, o di ottimizzare la propria presenza all’interno dello stesso, al fine di trarne profitto. Questo si riferisce all'analisi del mercato, alla ricerca di ciò che i consumatori desiderano e alla determinazione della possibilità di farlo al giusto prezzo.

Si tratta di un insieme di processi di pianificazione e di operatività allo scopo di creare degli scambi commerciali che soddisfino gli obiettivi dei consumatori e degli stakeholder. Le strategie messe in atto dall’organizzazione hanno il fine di acquisire, consolidare e sviluppare una clientela in un altro Paese.

Il marketing internazionale ha alla base alcuni principi, che costituiscono i punti di forza, i rischi e le opportunità ai quali un’azienda va incontro se decide di adottarne delle strategie nelle proprie politiche. Innanzitutto, il fatto che espandere il proprio business in altro Paese comporta, per le filiali locali, ampi margini di autonomia rispetto alla società madre.

Ogni mercato si presenta rispetto all’impresa multinazionale con un proprio peculiare insieme di fattori, come il grado di sviluppo economico del paese, la legislazione locale, e altri aspetti economici e sociali. Per operare nel marketing internazionale un’azienda, e le persone che vi lavorano, devono dunque tener conto di più variabili. Ne consegue che anche le competenze e le conoscenze presenti nell’organizzazione debbano essere differenti e più profonde. Addetto Export

Marketing internazionale, alcuni esempi di successo

Numerosi sono gli esempi di successo che le aziende di tutto il mondo possono sfoggiare come grandi paradigmi di marketing internazionale. Ne citiamo alcuni, come quello di Amazon, colosso multinazionale del commercio elettronico, che è riuscito ad imporsi in tutto il mondo grazie a pochi semplici capisaldi: precisione, vastità della scelta, comodità. Principi, questi, che ne hanno permesso l’espansione in tutto il pianeta.

Altro esempio di grande operazione di marketing internazionale è quello che mette in campo Red Bull, la società austriaca di bevande che da diversi anni ormai ha sposato lo sport: sponsorizzazione di diverse società calcistiche e di scuderie di Formula Uno (finanche nella denominazione della franchigia), ma anche eventi sportivi estremi in diversi luoghi in tutto il mondo. Questa potente strategia di marketing ha fatto sì che, secondo alcuni studi, a molti consumatori il marchio sembra in tutto e per tutto proveniente da un'economia globale.

Un terzo, fulgido esempio è rappresentato da Coca-Cola, un’azienda che negli anni ha saputo pianificare una strategia che puntasse a valori universalmente riconoscibili come virtuosi, che non necessitano di una ‘traduzione’, di un adattamento da una cultura all’altra: unione tra i popoli, comunione familiare, superamento delle barriere e delle discriminazioni.

Marketing internazionale, lavoro e formazione sull’argomento

Tra le strategie più utilizzate di marketing internazionale ci sono senza dubbio quelle legate all’export, uno dei principali veicoli attraverso cui un’azienda cerca di imporsi su un mercato diverso da quello nazionale. Particolarmente importante in questo caso è la figura dell’Export Manager, per cui la Business School Alma Laboris ha ideato il Master in Export Management: Commercio Internazionale e Nuovi Mercati.

Un percorso di alta formazione, che annovera una Faculty Docenti formata da professionisti del settore, e che conferirà al Partecipante tutte le conoscenze aggiornate e le competenze necessarie per muoversi al meglio nel mondo del lavoro e nella propria professionalità quotidiana.

L’Export Manager, professionista già affermato o futura risorsa, verrà affiancato in tutto e per tutto dalle attività di Placement della Business School, finalizzate a un miglior orientamento alla Carriera, a una promozione del Profilo del Partecipante, all’inserimento dello stesso in un network di aziende. Previste agevolazioni sui costi per iscrizione anticipata.

Ti piacerebbe specializzarti ed entrare nel Settore Import / Export?

Master e Carriere in Export Management e Commercio Internazionale (in Aula oppure Online).


Contatta la Business School
Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.