Resta Aggiornato!!!
Iscriviti al Blog per ricevere News e Approfondimenti dal Mondo del Lavoro

Si prega di inserire una Email.
Valore non valido
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Key account manager, cosa fa nel farmaceutico: le sue mansioni

Key account manager, cosa fa nel farmaceutico: le sue mansioni

Tutte le più grandi aziende, di qualsiasi settore, conoscono bene una verità: avere delle risorse capaci nella gestione dei rapporti con i migliori interlocutori dell’organizzazione è fondamentale.

A questo scopo, esiste una figura professionale deputata alla gestione dei clienti migliori: il key account manager. Un professionista che spesso presta la propria attività nel settore farmaceutico, ambito in cui trova ampio spazio e viene richiesto da un gran numero di aziende. Vediamo insieme che cosa fa nel suo lavoro: le mansioni che svolge quotidianamente.

 

Cosa fa un key account manager? Le mansioni di questo professionista

key account managerSebbene, come detto, il farmaceutico sia l’habitat naturale di questa figura professionale, il key account manager è una risorsa da annoverare in ogni azienda, qualunque sia il settore in cui essa opera. Figura di grande importanza, tra le sue mansioni la principale, come accennato in precedenza, è quella di curare le relazioni tra l’azienda e i suoi clienti più importanti.

La gestione del cliente strategico, così possiamo definire il ‘miglior cliente’, passa attraverso operazioni di natura commerciale, customer care, customer satisfaction, e altre attività che fanno parte della quotidianità di questo professionista. Tutto ciò che un key account manager fa nel suo lavoro è finalizzato alla costruzione di relazioni durature e proficue, strategiche per il successo dell’azienda e il raggiungimento dei suoi obiettivi.

Tra le mansioni di un key account manager rientrano anche la gestione della trattativa tra il cliente finale e l'azienda e l’elaborazione di strategie commerciali, tramite l’analisi del cliente e dei suoi bisogni, la definizione degli obiettivi, l’elaborazione di piani, il controllo dell’esecuzione di questi ultimi e dei risultati conseguiti.

L’obiettivo principale di questo professionista è lo sviluppo di relazioni di fiducia con un portafoglio di importanti clienti per garantire che non si rivolgano alla concorrenza, ampliando le relazioni con i clienti esistenti, e sviluppandone di nuove.

Key account manager farmaceutico, cosa fa: i compiti che ha in questo settore

Un key account manager è una figura particolarmente ricercata nell’ambito farmaceutico. È in questo settore che questo professionista sembra trovare il suo ambiente naturale, tanto che, secondo alcuni studiosi, sembra che questo lavoro sia stato ‘progettato’ apposta per l’industria dei farmaci.

Annoverare un key account manager è importante per adottare un approccio sistemico per massimizzare il valore dei clienti chiave. Lo scopo principale, in questo ambito, è quello di costruire delle relazioni con coloro i quali influenzeranno la prescrizione o l'uso di un determinato prodotto.

Quest’ottica richiede un approccio su misura per soddisfare il tipo di cliente, per creare rapporti duraturi, sulla base di una pianificazione strategica che sviluppa e attua piani aziendali, e consente di instaurare un dialogo produttivo per il raggiungimento degli obiettivi.

Quanto guadagna un key account manager? Stipendio medio della figura

L’importanza di questa figura professionale e le responsabilità che riveste, fanno sì che un key account manager debba percepire una retribuzione adeguata al lavoro che svolge. In questo lavoro, questo valore è particolarmente soggetto a variazioni, in funzione dell’azienda presso cui presta la propria attività.

Dunque, sebbene un key account manager, in genere, percepisca circa 45mila euro annui, in una grande azienda del settore farmaceutico, lo stipendio medio di questa risorsa può elevarsi anche a una cifra decisamente più alta: alcune di esse, infatti, potrebbero arrivare a pagare anche una cifra pari al doppio di questa retribuzione.

Key account manager farmaceutico, il percorso di alta formazione ideale

Alla base del marketing farmaceutico, e più in generale del marketing, vi è la creazione di valore attorno al brand e ai beni e servizi che commercializza. Conoscere i fondamenti di questa affascinante disciplina, e saperli applicare nel mondo del lavoro di oggi, è essenziale per eccellere nella propria professionalità quotidiana e sviluppare la propria carriera.

Il Master in Management e Marketing dell’Industria Farmaceutica della Business School Alma Laboris si propone di formare professionisti del settore pharma, tramite un programma didattico dall’approccio pratico, a cura di una Faculty Docenti di elevata caratura.

Le conoscenze aggiornate e le competenze necessarie a svolgere la professione di key account manager farmaceutico vengono da un’esperienza didattica che può essere completa solo con un percorso di Supporto alla Carriera gratuito come quello che gli esperti della Business School erogano a chiunque ne faccia richiesta in sede di Colloquio di Orientamento alla Carriera. Agevolazioni sul costo del Master per iscrizione anticipata.

 

Hai mai pensato di fare Carriera nel Settore Farmaceutico?

Master Management e Marketing dell'Industria Farmaceutica (in Aula oppure Online)


Contatta la Business School
Seguici su:

Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.