Master Export Management: Commercio Internazionale e Nuovi Mercati

100 ore di Formazione con Taglio Pratico in Formula Weekend in Aula (Roma, Milano, Napoli, Padova, Torino, Bologna) e Online (Live Streaming)

 

Esportazione beni extra UE e IVA: come funziona?

Esportazione beni extra UE e IVA: come funziona?

L'esportazione di beni rappresenta un'opportunità cruciale per le imprese italiane di espandere la propria presenza commerciale su scala globale.

Tuttavia, affinché queste operazioni siano condotte correttamente e senza inconvenienti, è fondamentale comprendere le normative fiscali e doganali che le regolamentano.

Cos'è l'esportazione di beni?

L'esportazione di beni si riferisce alla cessione di beni a soggetti residenti in paesi extra UE. Una caratteristica fondamentale di questa cessione è che deve essere fatturata senza l'applicazione dell'IVA, operando in regime di non imponibilità.

Adempimenti per le imprese esportatrici

L’impresa che desidera esportare beni dall'Italia deve:

  1. Collaborare con uno spedizioniere doganale per dichiarare la merce da esportare alla dogana italiana.
  2. Ottenere e conservare una prova di avvenuta esportazione, accessibile dal sito dell’Agenzia delle Dogane e stampabile per eventuali controlli.
  3. Emettere una fattura specifica per l'operazione non imponibile, basata sul DPR 633/1972.

Da notare che, per l'esportazione effettuata attraverso una dogana italiana, non è richiesto l'inserimento nell’esterometro.

Emissione della fattura

È essenziale che la fattura accompagni il bene in dogana, permettendo così il completamento delle operazioni doganali. Questa deve essere registrata nel registro IVA vendite e deve rispettare le normative dell’art. 8, comma 1, DPR 633/72.

Punto di attenzione: la tempistica di esportazione

Un aspetto da sottolineare è il caso in cui il trasporto del bene è a cura dell’acquirente extracomunitario. Qui, è previsto un termine di 90 giorni dalla consegna per esportare il bene fuori dalla comunità economica europea. Ma attenzione: anche se tale termine è stato definito “non essenziale” dall’Agenzia delle Entrate, la mancata esportazione può comportare la necessità di stornare e riemettere la fattura con IVA.











Cookie Privacy

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.