Master Export Management: Commercio Internazionale e Nuovi Mercati

100 ore di Formazione con Taglio Pratico in Formula Weekend in Aula (Roma, Milano, Napoli, Padova, Torino, Bologna) e Online (Live Streaming)

 

Exim manager

Exim manager: chi è, cosa fa e quanto guadagna questo professionista

Nell'era della globalizzazione e dell'integrazione economica, la crescente necessità delle aziende di espandere la loro presenza sui mercati esteri ha portato alla nascita e alla valorizzazione di un ruolo fondamentale: l'Exim Manager, o Export-Import Manager.

Che cosa fa questo professionista nel suo lavoro

L'Exim Manager è un esperto di strategie di importazione ed esportazione, il cui compito primario è quello di analizzare, selezionare e sviluppare il mercato estero più congeniale per l'impresa. Questa figura non si limita solo a una funzione analitica: collabora strettamente con la direzione aziendale, contribuendo alla definizione e all'organizzazione di formazione, strategia e azioni da intraprendere. In pratica, un Exim Manager assicura che l'azienda sia pronta e attrezzata per affrontare le sfide del commercio internazionale.

Interessante è anche la flessibilità con cui può operare all'interno delle strutture aziendali. L'Exim Manager può infatti essere un elemento stabile dell'organico dell'azienda, oppure può operare come consulente esterno, offrendo la sua expertise in modo continuativo o, in alcuni casi, in modo temporaneo, come avviene per il "Temporary Export Manager" (TEM).

Quanto guadagna un Exim Manager? Stipendio medio della figura

La natura specialistica di questo ruolo e l'importanza delle competenze richieste si riflettono anche nella remunerazione. Sebbene la retribuzione di un Exim Manager possa variare a seconda di diversi fattori, come la dimensione dell'organizzazione o l'esperienza del manager stesso, è comunque previsto un compenso competitivo.

In alcune grandi organizzazioni, un Exim Manager con una solida esperienza potrebbe aspettarsi una retribuzione annua che varia dai 50.000 ai 100.000 euro, a seconda del contesto geografico e settoriale.

Come diventare Exim Manager e perché frequentare un percorso di Alta Formazione

Ma come può un Exim Manager garantire di essere sempre all'altezza delle sfide che il mercato globale propone? La risposta potrebbe risiedere nella formazione avanzata. Frequentare un Master in Export Management, ad esempio, offre numerosi vantaggi. Oltre a fornire una comprensione approfondita delle dinamiche dei mercati globali, delle strategie di marketing internazionale e delle normative del commercio estero, un Master consente di costruire una solida rete di contatti con altri professionisti del settore.

Inoltre, avere una specializzazione in Export Management sul proprio curriculum potenzia la credibilità del professionista, dimostrando un impegno serio e una dedizione costante verso la propria carriera e verso le sfide del mondo degli affari internazionali.

 

 

 

 











Cookie Privacy

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.