Banche etiche

Banche etiche e finanza sostenibile: come hanno lavorato durante la pandemia

Un sostegno all’economia reale, nei tempi di una pandemia che ha lasciato le conseguenze più drammatiche, e uno scenario simile (forse peggiore, dicono alcuni) a quello post-crisi del 2008.

Le banche etiche hanno raggiunto un grado di importanza decisamente elevato per quanto riguarda le pratiche di finanza sostenibile nel corso degli ultimi anni. Istituti che hanno messo al centro della propria attività quella creditizia, rivolta a sostenere l’economia reale, raggiungendo con essa nel 2019 il 76,44% del totale dei loro attivi. Banca Etica

Un interessante approfondimento del portale “Valori.it”, dedicato a notizie di finanza etica ed economia sostenibile, ha raccontato come le banche etiche non siano state fermate neanche dalla pandemia, e che anzi abbiano concentrato la loro attività in questa particolare fase. In modo tale da rappresentare un concreto ‘atto rivoluzionario’ nei confronti delle banche tradizionali, per cui l’attività creditizia corrisponde invece solo al 38,7% del totale degli attivi.

I risultati emersi dal Quarto Rapporto sulla finanza etica e sostenibile in Europa, pubblicato da Fondazione Finanza Etica e Fundación Finanzas Éticas, che ha analizzato l’attività delle 4500 banche che operano nell’area euro, raccontano di una recessione senza tanti precedenti, in cui il mondo della finanza etica e solidale si è mobilitato per dare risposte alla crisi alle categorie più fragili. Queste, molto spesso, risiedono in zone rurali, e sono caratterizzate da difficoltà di accesso al credito.

O, comunque, in zone mediterranee. È il caso della Spagna, in cui la succursale spagnola della banca, costituita da Fiare Banca Etica, ha concesso nei primi due mesi dall’inizio della pandemia più di 16 milioni di euro di crediti, otto dei quali a enti che forniscono servizi alle persone più vulnerabili.

Ma anche della Francia, dove la cooperativa bancaria etica La Nef ha elaborato un gran numero di richieste di proroga delle scadenze da parte di più di 550 mutuatari, accettando quasi tutte le richieste pervenute.

O, ancora, della Grecia, Paese storicamente martoriato dalle crisi economiche, in cui Bank of Karditsa, anch’essa cooperativa bancaria etica, ha sospeso i rimborsi dei prestiti (capitale o interessi) per tutte le aziende e i clienti privati colpiti dalla crisi post-pandemia.

 

Master in Finanza e Controllo di Gestione

Una Visione Executive su Finanza, Budgeting, Reporting e Analisi con i più Moderni Sistemi Informativi


Si prega di digitare Nome e Cognome.
Si prega di inserire una Email.
Questo campo è Obbligatorio
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.