lavoro digital

Lavoro su piattaforma digitale in Italia: l’ultimo report Istat

Il fenomeno del lavoro tramite piattaforme digitali sta assumendo un ruolo sempre più significativo nel panorama lavorativo italiano, come evidenziato dai dati diffusi dall'Istat relativi al 2022.

In Italia, circa 565mila persone, pari all'1,5% della popolazione tra i 15 e i 64 anni, hanno dichiarato di aver lavorato almeno un'ora tramite piattaforma digitale nei 12 mesi precedenti l'intervista. Questa percentuale si posiziona alla metà della media europea, che è del 3% nei 17 paesi che hanno partecipato all'indagine.

Il lavoro su piattaforma digitale mostra una distribuzione disomogenea in base all'età, al genere e al livello di istruzione. La fascia di età più attiva è quella tra i 30 e i 44 anni, con una percentuale del 2,0%, evidenziando una maggiore inclinazione dei lavoratori di mezza età verso questo tipo di occupazione. Inoltre, gli uomini sono più propensi delle donne a lavorare tramite piattaforma (1,8% contro 1,3%), e le persone con un titolo di studio elevato (laurea e oltre) rappresentano la quota maggiore (2,6%).

Le attività svolte tramite piattaforma sono variegate, spaziando dalla vendita di beni, che rappresenta il 34,4% del totale, alla consegna di cibo, dalla creazione di contenuti online all'affitto di case o stanze, fino a servizi più specializzati come programmazione, insegnamento, e lavori manuali. La maggior parte dei lavoratori tramite piattaforma dedica meno di 20 ore a questa attività nelle quattro settimane, indicando che per molti si tratta di un'occupazione secondaria o complementare.

L'esperimento condotto dall'Istat, in collaborazione con Eurostat e altri paesi europei, ha l'obiettivo di fornire dati dettagliati sull'occupazione tramite piattaforme digitali, in vista di una possibile futura regolamentazione. Questi dati offrono uno spaccato importante sull'evoluzione del mercato del lavoro, evidenziando come il lavoro digitale stia diventando un'opzione sempre più valida per diversi strati della popolazione, nonostante le sfide legate alla regolamentazione, alla sicurezza del lavoro e alla tutela dei lavoratori.



POTREBBE INTERESSARTI


Cookie Privacy

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.