Resta Aggiornato!!!
Iscriviti al Blog per ricevere News e Approfondimenti dal Mondo del Lavoro

Si prega di inserire una Email.
Valore non valido
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Cos’è il marketing omnichannel: definizione, significato ed esempi di strategia

Cos’è il marketing omnichannel: definizione, significato ed esempi di strategia

Una tipologia sempre più comune nelle attività mirate alla creazione di valore attorno a un brand: ecco come funziona

Le strategie di marketing che si utilizzano al giorno d’oggi non possono prescindere in alcun modo dall’avere una caratterizzazione improntata sul massimo utilizzo delle potenzialità del digital. Sono sempre di più le aziende che, in quest’ottica, adottano un approccio omnichannel. Ma di cosa stiamo parlando? Ecco che cos’è il marketing omnichannel: la definizione di questa espressione, il significato del termine e alcuni esempi pratici di applicazione di strategie che perseguono questa formula.

Omnichannel marketing, cos’è e come funziona: definizione e significato

omnichannel significatoI marketers di tutto il mondo cercano di diffonderne il verbo, gli studiosi di economia ne sono sempre più interessati, chi lavora nella comunicazione non può non conoscerne i principi. Il marketing omnichannel è una parte integrante della nostra vita di consumatori, e del lavoro di chiunque si interessi della creazione di valore tramite l’utilizzo dei social network, ma anche di mezzi di comunicazione di massa più tradizionali.

Che cos’è, essenzialmente, omnichannel? Si tratta di un approccio che prevede la gestione in sinergia dei vari canali di comunicazione tra l’impresa e il consumatore, al fine di ottimizzare i processi alla base dell’esperienza dell’utente finale con la marca. L’omnicanalità, questa una efficace traduzione di questa espressione inglese, rappresenta una delle più utilizzate tra le strategie di content marketing che si basano sull’utilizzo di tutti i punti di contatto tra il brand e il consumatore, cercando di migliorare la relazione tra le due parti.

Il marketing omnichannel basa tutto il proprio significato sulla ricerca della migliore formula per offrire un’esperienza d’acquisto al consumatore che soddisfi le sue esigenze, tramite l’utilizzo integrato e sinergico di tutti i canali di comunicazione a disposizione dell’impresa.

Omnichannel experience, perché crea valore per il consumatore

La domanda, a questo punto, appare lecita: come l’omnichannel marketing riesce a funzionare? Per spiegare ciò non basta banalizzare questa tipologia di strategia riconducendola al fatto che gli utenti che beneficiano di diversi canali di comunicazione contemporaneamente sono sempre di più.

Questo modo di intendere il marketing riesce a creare valore per il consumatore tramite la cosiddetta omnichannel experience, un modo di concepire il brand e la sua comunicazione che, in maniera quasi naturale, mette al primo posto il cliente e i suoi bisogni, che siano essi primari o secondari.

Il consumatore di oggi si aspetta dall’azienda un'esperienza di acquisto completa, senza interruzioni, gradevole, che non lo costringa a ‘subire’ la classica pubblicità outbound, ma che questa venga integrata dalle strategie di inbound marketing, certamente le più efficaci e moderne. È proprio la continuità il fattore chiave del marketing omnichannel: fornire ai clienti un'esperienza senza soluzione di continuità, indipendentemente da dove si trovino o dal dispositivo che stanno utilizzando. Sempre e comunque, mettendosi nei panni del consumatore, identificandone le esigenze e le modalità migliori per soddisfarle.

Strategie omnichannel, alcuni esempi di applicazione di questa tipologia di marketing

L’omnicanalità, come argomentato in precedenza, sembra essere la strada sempre più battuta dai brand più famosi e dalle aziende più attente ad offrire al cliente un’esperienza realmente efficace.

Un esempio davvero virtuoso, forse tra i più calzanti in tal senso, viene da Starbucks, celebre catena nel settore della caffetteria, che ad ogni acquisto regala al cliente un bonus da spendere nelle successive tappe in uno dei punti vendita situati in tutto il mondo. Questi punti, contenuti in una carta premio gratuita che puoi utilizzare ogni volta che effettui un acquisto, sono sempre sotto gli occhi del cliente. È possibile ricaricare la carta e controllarne il saldo tramite telefono, sito Web, in negozio o sull'app: qualsiasi modifica viene comunicata su tutti i canali.

Un’altra azienda che utilizza le strategie omnichannel è senza dubbio Timberland, celebre brand nel settore calzaturiero. La tecnologia di comunicazione near-field che consente agli utenti di toccare il proprio dispositivo mobile con uno speciale chip; il cliente usa questa tecnologia, tramite un tablet fornito dal punto vendita, puntando il dispositivo contro prodotti e segnaletica in tutto il luogo. Il fine è quello di visualizzare informazioni senza l’ausilio di un commesso.

E come non citare il caso di Disney, che probabilmente porta ai massimi livelli l’esperienza omnichannel. Tutto ciò grazie allo strumento “My Disney Experience”, una piattaforma che può essere utilizzata per pianificare ogni dettaglio del viaggio a Disneyland. L’app può essere usata dal visitatore per scoprire tutto su giostre e attrazioni, per entrare nei parchi, per fare il check-in agli ingressi FastPass.

 

Master Digital Marketing & Omnichannel Strategy Management

L'approccio manageriale al mondo Digitale, ovvero la gestione delle Strategie Omnichannel

 

 


Contatta la Business School
Seguici su:

Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.