Formazione e Carriere: Approfondimenti, News e Tendenze dal Mondo del Lavoro


 
Resta Aggiornato!!!
Iscriviti al Blog per ricevere News e Approfondimenti dal Mondo del Lavoro

Si prega di inserire una Email.
Acconsento
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Tendenze marketing 2020, i trend in Italia secondo Tradelab: +30% per il digital

Tendenze marketing 2020, i trend in Italia secondo Tradelab: +30% per il digital

Crescita del mercato, ma anche la fotografia di un Paese che crede sempre più nella pubblicità online. Tanto che due terzi degli advertiser è pronto ad aumentare i propri investimenti fino al 20%

“Il futuro è il digital marketing”. Sì, avrete sentito questa frase anche voi. Negli ultimi mesi, sarà accaduto almeno una decina di volte. Tuttavia, lungi dal pensare che questo possa essere (solo) un banale luogo comune spolverato da individui che hanno ben poco a che vedere con strategie di SEO, con la gestione di un ecommerce, con un piano editoriale per aumentare l’engagement rate.

A dirlo, infatti, è Tradelab, che ha realizzato la ricerca “Digital Marketing & Advertising: i trend del 2020 in Italia”, e ha fornito alcune statistiche a supporto di questa affermazione. Lo ha fatto con uno studio che ha coinvolto 200 professionisti del digitale, al fine di cercare di fotografare nella maniera più fedele possibile il mercato del marketing digitale nel nostro Paese.

I dati, per certi versi, sembrano piuttosto sorprendenti. Lo sono, perché descrivono meglio delle parole un’Italia già improntata all’online advertising, in particolar modo per dispositivi mobili: il 79% degli advertiser veicola già le proprie campagne per provare a portare del traffico al proprio sito. Ciò comporta una crescita del mercato del digital stimabile in circa il 30% in più rispetto al 2019. Un ruolo, quello delle inserzioni in Rete, fondamentale anche per il miglioramento in termini di brand awareness, per il quale il 65% degli inserzionisti sceglie di puntare sui social media.

Posizioni egemoni già consolidate, dunque, ma sempre pronte a puntare sempre più in alto: dalla ricerca, infatti, emerge che il 67% degli advertiser già acquista o gestisce spazi pubblicitari in modo automatizzato, ma anche che gli stessi siano pronti ad aumentare i propri investimenti in tal senso fino al 20%. Ma come viene scelto il partner giusto per portare valore alla propria attività? Il 72% degli intervistati ha giudicato fondamentale in tal senso l’approccio consulenziale e strategico. Ma come funziona, in sostanza, il web? Credenza diffusa, tutt’altro che smitizzabile, è che ancora oggi i big data siano una parte preponderante di molti dei meccanismi che stanno dietro all’advertising, e, abbinati all’intelligenza artificiale, utili a definire le strategie giuste.

E c’è spazio anche per alcune considerazioni piuttosto critiche: oltre la metà degli advertiser (il 55% di essi) è convinto che le metriche di misurazione dei risultati, ad oggi, non siano più adatte per individuare i bisogni degli utenti. Ciò, tuttavia, non dovrebbe preoccupare più di tanto. D’altronde, si spera, ad un maggior numero di investimenti andrebbero abbinati meccanismi più oliati, risposte più immediate, per un customer profile sempre più accurato ed aperto alla multicanalità.

Master Training: Digital Marketing & Omnichannel Strategy Management

L'approccio manageriale al mondo Digitale, ovvero la gestione delle Strategie Omnichannel


Contatta la Business School
Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.