Export Italia, cresce verso i Paesi extra UE: +1,5 nell’ottobre 2021

Export Italia

Cresce l’export italiano verso i Paesi extra UE a ottobre 2021. Per questo mese si stima, per l’interscambio commerciale con queste realtà, un aumento congiunturale per entrambi i flussi, più ampio per le importazioni (+3,2%) rispetto alle esportazioni (+1,5%).

Ad aumentare, su base mensile, tutti i raggruppamenti principali di industrie. Traino, in questo senso, è quello rappresentato dall’aumento delle vendite di beni di consumo, durevoli (+5,6%) e non durevoli (+3,8%). Dal lato dell’import, invece, la crescita congiunturale è determinata principalmente da energia (+12,2%) e beni intermedi (+3,9%).

La crescita su base annua, invece, è del 3,9%. L’aumento – diffuso a tutti i raggruppamenti, a eccezione di beni strumentali (-3,0%) – è particolarmente elevato per energia (+108,7%). Per quanto invece concerne la stima del saldo commerciale a ottobre 2021, questa è pari a +3.587 milioni, in calo rispetto a ottobre 2020 (+6.996).

Quali sono i Paesi dove c’è il maggiore aumento su base annua dell’export? A guidare la classifica la Turchia, per cui la crescita è del 12,5%. Segue immediatamente dopo il Giappone, con il 10%; meno la Cina, a 4,4%. Lato import, gli acquisti da India (+150,4%) e Russia (+102,1%) registrano incrementi tendenziali molto più ampi della media delle importazioni dai Paesi extra Ue27.

 

Scopri i Master e Corsi che potrebbero Interessarti

Image

Iscriviti alla
Newsletter

Si prega di inserire una Email.
Si prega di inserire una Email.

Risorse Alma Laboris

Opportunità

Press Area