Mercati emergenti 2021: quali sono, dove investire, come farlo

Mercati emergenti 2021: quali sono, dove investire, come farlo

L’esplorazione di nuovi mercati è una delle attività più importanti che un’azienda che intende esportare i propri beni e servizi deve fare per costruire un business di successo.

Il focus geografico è un elemento fondamentale per decidere dove concentrare le proprie risorse, e quali Paesi la propria azienda dovrebbe toccare per avere un ritorno economico cospicuo e ridurre il rischio dell’affare. Vediamo dunque insieme quali sono i mercati emergenti del 2021, dove investire e come farlo in modo efficace.

Mercati in Espansione 2021

Quali sono i mercati emergenti del 2021: i Paesi dove investire

Secondo gli esperti dell’export, circa il 70% della crescita economica futura del mondo nei prossimi 12 anni potrebbe provenire dai cosiddetti mercati emergenti. Si tratta di Paesi che, negli ultimi anni, stanno attraversando uno sviluppo economico e umano importante, in cui far crescere il proprio commercio internazionale con un rischio più basso rispetto a quello presente in altri mercati.

Tra i mercati emergenti del 2021 riportati da “Enterprise Growth Solutions”, una società britannica specializzata nell’export, possiamo annoverare il Perù. Il Paese andino è tra quelli in grande crescita, un mercato stabile in cui ci sono politiche favorevoli alle imprese, nonostante la cosiddetta volatilità politica abbia aumentato l’incertezza.

Un discorso simile possiamo farlo per il Marocco, un hub strategico di investimenti tra Europa e Africa e tra Nord America e Medio Oriente per posizione geografica favorevole, e una situazione politica relativamente stabile, al netto dell’aumento della spesa pubblica.

In Europa, la Bulgaria sembra essere uno dei cosiddetti Paesi emergenti, in cui il mercato del lavoro presenta prospettive economiche positive, grazie a buoni redditi, tassi di interesse convenienti, e un'elevata fiducia dei consumatori.

Come entrare nei mercati emergenti del 2021: perché frequentare un Master

Avere un export manager all’interno del proprio organico è importante per orientare al meglio la scelta dei mercati emergenti sui quali investire nel 2021 e dunque ridurre il rischio derivante dagli investimenti da fare per internazionalizzare l’impresa, e per commercializzare i beni e servizi in un altro Paese. La richiesta del mondo del lavoro di esperti in export management è elevatissima, e le risorse di questo settore non possono farsi trovare impreparate.

Formarsi nel modo migliore diventa dunque la priorità assoluta per vincere la concorrenza sul mercato, ed eccellere nella propria quotidianità professionale. Il Master in Export Management: Commercio Internazionale e Nuovi Mercati di Alma Laboris Business School costituisce la scelta più adatta per approfondire l’argomento dei mercati emergenti, trattati in maniera approfondita in un programma didattico dal taglio pratico, a cura di professionisti di elevata caratura e comprovata esperienza nel settore. 

 

 

 

Ti piacerebbe specializzarti ed entrare nel Settore Import / Export?

Master e Carriere in Export Management e Commercio Internazionale

 


Si prega di digitare Nome e Cognome.
Si prega di inserire una Email.
Questo campo è Obbligatorio
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.