Blog Lavoro

Formazione e Carriere: Approfondimenti, News e Tendenze dal Mondo del Lavoro

Si prega di digitare Nome e Cognome.

Si prega di inserire una Email.


Blog Lavoro - Archivio

Internazionalizzazione delle imprese

Sei una PMI forte? Diventa internazionale

Il mercato nazionale per una PMI forte[1] orientata alla crescita non è mai abbastanza grande e/o foriero di risultati economici duraturi nel tempo.

 

Fluttuazioni, contrazioni, iper-competizione, obsolescenza tecnologica e globalizzazione dei mercati e delle relazioni sono un costante stimolo a guardare oltre i confini nazionali per proiettarsi in un’ottica globale di opportunità e divenire importatori-esportatori e/o “global actors”.

La catena del valore aziendale[2] tende ad essere sempre più internazionale (delocalizzazioni produttive, sourcing internazionale, catene logistiche multinazionali, ecc.) così da poter estendere la durata di vendita dei prodotti e dei servizi esistenti su nuovi mercati; ridurre la dipendenza dal solo mercato nazionale; destagionalizzare il ciclo della domanda (toccando mercati anticiclici); migliorare i costi e i tempi delle forniture, aumentare il vantaggio competitivo.

 Boeing's global supply chain

Foto: Boeing's global supply chain. Source: The Boeing Company.

Internazionalizzarsi vuol poter dire non solo vendere ed espandere mercati ma anche comprare meglio materie prime e servizi e relazioni strategiche per migliorare in generale le performance aziendali.

Preparare un Business Plan Internazionale vuol dire valutare tutte le esigenze e fissare gli obiettivi, analizzarli e ponderarli.

Potrai meglio valutare in che modo internazionalizzare:

  • se solo con import-export o con apertura di filiali estere, con collaborazioni con agenti, rappresentanti e distributori, con creazione di joint venture, con accordi di Licensing, ecc.

Potrai meglio ricercare e valutare i partner commerciali:

  • siano essi distributori, esclusivisti, retailer (valutando le possibilità che meglio calzano alla tua Unique Selling Proposition ed alle tue caratteristiche aziendali).

Potrai meglio valutare le fonti di approvvigionamento estere, che possono fornire una qualità superiore, costi inferiori o qualche altra caratteristica desiderabile rispetto alle fonti nazionali.

Un Buon Piano Internazionale ti aiuterà a mettere a fuoco variabili ed opportunità così da legittimarti in scelte migliori e più ponderate.

Dott.ssa Sabrina Riccomi
(Docente del Master Export Management: Commercio Internazionale e Nuovi Mercati)

[1] Modello della PMI Forte - Tratto da “Gestione delle PMI” P.Preti&M.Puricelli.

[2] Tratto da Global Value Chains and Development: Redefining the Contours  of 21st Century Capitalism – Gary Gereffy – Ed. Cambridge University Press 2018.

 


Blog Lavoro - Archivio

Oltre la Didattica

17 Giu 2019 12:38 - Alma Laboris - Docente: Domenico del Sorbo

Come abbiamo già visto nel precedente lavoro, l’art. 2 UCP 600 ICC indica che “Presentazione Conforme” [ ... ]

17 Giu 2019 12:38 - Alma Laboris - Docente: Domenico del Sorbo

Come abbiamo già visto nel precedente lavoro, l’art. 2 UCP 600 ICC indica che “Presentazione Conforme” [ ... ]

17 Giu 2019 12:38 - Alma Laboris - Docente: Domenico del Sorbo

Come abbiamo già visto nel precedente lavoro, l’art. 2 UCP 600 ICC indica che “Presentazione Conforme” [ ... ]

Contatta la Business School
Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.