Mondo del lavoro nel 2021

Mondo del lavoro nel 2021, l’analisi di LinkedIn sull’anno appena concluso

Il cambiamento che ha attraversato il mondo del lavoro nel 2021 è sotto gli occhi di tutti.

A rivelarlo l’analisi di LinkedIn, sull’anno appena concluso, che ha fotografato il cambiamento con alcuni numeri davvero molto interessanti da considerare.

Il social network professionale ha condiviso alcune statistiche interessanti e utili per meglio comprendere quella che ormai tutti trattano come ‘nuova normalità’, un mondo del lavoro come quello di oggi, in cui esistono nuovi parametri e modi di rapportarci ai nostri colleghi, al datore di lavoro, alle attività stesse.

Tra queste, LinkedIn ne ha menzionato due in particolare: è stato registrato un aumento pari al 25% nel volume delle persone che cambiano lavoro rispetto al periodo pre-pandemia, e il numero delle offerte di lavoro per posizioni a distanza è quasi raddoppiato. Segnali di un contesto sempre più fluido, in cui lavorare in smart working è la realtà e il mondo professionale attraversa una fase in cui tutti noi stiamo riconsiderando non solo il modo in cui lavoriamo, ma anche i motivi per cui lavoriamo.

Concentriamoci proprio sullo smart working: se la sua adozione massiccia è stata un'esigenza all'inizio della pandemia, adesso diventa la normalità; da tenere nel mirino, in tal senso, una prospettiva neanche troppo lontana in cui il lavoro a distanza si inserisce in una sorta di formula ibrida, che sappia affiancare le due modalità nel nome di un reciproco beneficio per l’azienda e per il dipendente.

Image
Image
Image

Image

POTREBBE INTERESSARTI


Cookie Privacy

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.