dress code al lavoro

Tendenze, via al dress code al lavoro: come ci si veste oggi in ufficio?

C’era una volta, il dress code. A quanto pare, nel mondo del lavoro di oggi, si tratta di un elemento non più presente come prima in ambito professionale: scegliere come vestirsi è diventato più importante rispetto a seguire dei modelli preimpostati, rispettando delle regole piuttosto canoniche.

Il cambiamento che ha attraversato il contesto lavorativo, a tutte le latitudini, ha portato dei mutamenti anche nelle abitudini dei professionisti. Come evidenzia una ricerca effettuata da Nibol, che ha realizzato un sondaggio su 200 manager che utilizzano la piattaforma, la maggior parte di chi frequenta il mondo del lavoro ha detto che tra le tendenze più accentuate c’è proprio quella di abbandonare un codice di abbigliamento fisso, in ragione di uno stile più flessibile. Dress code

Sull’argomento dress code, infatti, sette intervistati su dieci hanno dichiarato di sostenere che l’abbigliamento tradizionale verrà probabilmente abbandonato a vantaggio di un abbigliamento più informale. Un trend direttamente collegato all’aumento costante del lavoro da remoto, e alla crescita del numero di aziende e impiegati che adottano lo smartworking.

Il lavoro da remoto, infatti, sta sostituendo progressivamente il dress code tradizionale con uno stile definito ‘conformal’, crasi anglofona tra ‘confident’, ovvero ‘sicuro di sé’, e ‘formal’, ovvero ‘formale’. Un modo di vestirsi, questo, prediletto da chi vuole apparire esperto agli occhi di clienti e colleghi, anche per quanto riguarda le videochiamate.

 

Image
Image
Image

Si prega di digitare Nome e Cognome.
Si prega di inserire una Email.
Questo campo è Obbligatorio
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.