Sospensione contributi INPS, ripresa versamenti a partire dal 16 marzo 2021

Sospensione contributi INPS, ripresa versamenti a partire dal 16 marzo 2021

L'Inps comunica, con il Messaggio del 2 marzo 2021, la ripresa dei versamenti dei contributi sospesi. Una data da tenere presente per gli Uffici che gestiscono adempimenti paghe e contributivi in vista della prossima scadenza.

Contributi INPS, ripresa dei versamenti: la nota dell’Istituto

INPS contributi

L’Istituto ricorda che l’articolo 13 del decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137, l’articolo 11 del decreto-legge 9 novembre 2020, n. 149, e l’articolo 2 del decreto-legge 30 novembre 2020, n. 157, hanno introdotto per determinati settori, individuati dai codici Ateco appositamente interessati, ulteriori misure concernenti la sospensione dei termini relativi ai versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali, a causa del perdurare dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Le disposizioni relative agli articoli relativi al DL 149 e del DL 157 sono state poi recepite, rispettivamente, negli articoli 13-bis e 13-quater del decreto-legge n. 137/2020, convertito in legge 176/2020.

Sospensione contributi INPS, a chi spetta: quali settori sono interessati

Ma quali sono i settori interessati? La sospensione dei contributi dovuti per il mese di novembre è stata prevista dal citato Dl 137/2020 per determinate categorie di soggetti, quali le aziende fino a 50 milioni di fatturato, che avevano subito una diminuzione dello stesso di almeno il 33% a novembre 2020 rispetto a novembre 2019 (si ricorda che spettava a prescindere dalla perdita del fatturato per l'avvio dell'attività dopo il 30 novembre 2019); a quelle rientranti nelle attività economiche sospese in base al Dpcm del 3 novembre 2020 nonché agli esercenti attività di ristorazione con sede nelle zone rosse o arancioni e alle agenzie di viaggio/tour operator con sede nelle zone rosse.

La sospensione riguarda anche i contributi dovuti per il mese di ottobre 2020 sospesi in forza dell’articolo 13-bis del Dl 137/2020, sospensione riservata ai soggetti con codice Ateco riportato negli allegati 1 e 2 dello decreto legge.

Contributi INPS, come effettuare versamenti di contributi previdenziali e assistenziali sospesi

Con il messaggio in commento quindi l’Istituto illustra le modalità con cui è possibile effettuare i versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali sospesi in unica soluzione entro il termine del 16 marzo 2021, senza applicazione di sanzioni e interessi.

Per ciascuna gestione (lavoratori dipendenti, gestione separata, lavoratori agricoli, lavoratori autonomi) vengono fornite indicazioni in ordine alle modalità di versamento mediante rateizzazione, fino a un massimo di quattro rate mensili di pari importo, senza applicazione di sanzioni e interessi, con il versamento della prima rata entro il 16 marzo 2021, tenendo presente che per tutte le Gestioni l’importo minimo di ciascuna rata non può essere inferiore a € 50,00.

Il versamento delle rate successive alla prima dovrà essere eseguito nei mesi successivi entro il giorno 16 di ciascun mese. Il mancato pagamento di due rate, anche non consecutive, determina la decadenza dal beneficio della rateazione. Le rate sospese dei piani di ammortamento già emessi, la cui scadenza ricade nei periodi oggetto di sospensione, dovranno essere versate, in unica soluzione, entro il 16 marzo 2021.

Un articolo a cura del dottor Michele Regina

 

 

 

Master Gestione, Sviluppo ed Amministrazione delle Risorse Umane

Il Personale a 360°, Selezione, Valutazione, Training, Contrattualistica, Busta Paga.

 


Si prega di digitare Nome e Cognome.
Si prega di inserire una Email.
Questo campo è Obbligatorio
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.