Formazione e Carriere: Approfondimenti, News e Tendenze dal Mondo del Lavoro


 
Resta Aggiornato!!!
Iscriviti al Blog per ricevere News e Approfondimenti dal Mondo del Lavoro

Si prega di inserire una Email.
Valore non valido
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Master per Laureati in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio

Master per Laureati in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio

Il percorso di alta formazione ideale per coloro i quali abbiano conseguito un titolo in questo ambito

Il mondo di oggi ha sviluppato un interesse sempre crescente nei confronti della tematica ambientale e alla tutela degli ecosistemi. Di conseguenza anche il panorama occupazionale mostra una costante ricerca di professionalità altamente qualificate in questo settore. Ciò non fa altro che orientare in maniera sempre più decisa la scelta dei giovani studenti verso il corso di laurea in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio.

Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, cosa si studia in questo corso di laurea

Se l’attenzione posta nei confronti dei problemi ambientali da parte dell’opinione pubblica e delle agende politiche rappresentano un importante indicatore per poter ragionevolmente asserire i concetti illustrati in precedenza, ulteriore conferma della necessità di un corso di laurea completo come questo, viene dal fatto che la formazione sulla tematica impone conoscenze e competenze di elevata caratura.

Un percorso come quello di Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio costituisce senza dubbio un valido esempio di percorso accademico da seguire per operare in questo ambito. Ma cosa si studia in questa facoltà? Si premette innanzitutto che si tratta di un corso di laurea di livello triennale; dunque, inevitabilmente la preparazione conferisce allo studente costituisce un primo step, da compiere prima di proseguire la propria formazione con lo stesso indirizzo alla magistrale. In quanto triennale, appunto, le competenze e le conoscenze che vengono sviluppate sono di carattere alquanto generico.

Le branche del sapere trattate in un corso di Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio sono piuttosto eterogenee tra loro. Si va infatti dalla protezione del suolo e del territorio alle tecniche e tecnologie ambientali, dallo sfruttamento delle risorse per uno sviluppo sostenibile, a conoscenze che analizzano a tutto campo il contesto in cui è insediata e si sviluppa la società, e tutto quanto riguardi le risorse che utilizza: le loro potenzialità, i loro limiti, ma anche tutte le azioni che sono necessarie al risanamento e al mantenimento della qualità ambientale, e la prevenzione di rischi futuri.

Sebbene molto spesso il corso di laurea in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio sia diviso in più curricula, questi presentano dei tratti in comune. Nel primo anno, lo studente si dedica per lo più all’acquisizione delle competenze di base nelle discipline fisiche-chimico-matematiche. La formazione ingegneristica inizia per lo più nel secondo anno, quando vengono acquisite competenze di base nelle discipline dell’ingegneria. Il terzo anno, invece, comporta diverse scelte per lo studente, e per gli sbocchi occupazionali che intende perseguire. Ambiente Territorio

Master dopo laurea in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, quale scegliere

Le prospettive di uno studente che ha frequentato un corso di laurea in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, come detto, passano da un percorso che comporta, oltre all’acquisizione di una laurea triennale, anche una continuazione della propria formazione in un corso magistrale dal medesimo indirizzo.

Tuttavia, il fatto che parliamo di una disciplina, quella ambientale, in continua evoluzione, comporta delle conseguenze piuttosto immediate sulle necessità dello studente, per quanto riguarda la sua volontà di acquisire nuovi strumenti per operare al meglio nella propria quotidianità lavorativa, ma soprattutto in ragione del fatto che la tematica richiede professionisti dalle conoscenze sempre aggiornate e al passo con i progressi compiuti dall’ingegneria, e più in generale dalle scienze ambientali.

Nasce così la necessità di un percorso di alta formazione come quello del Master in Sistemi di Gestione Integrati Qualità, Sicurezza, Energia e Ambiente che la Business School Alma Laboris ha pensato per i laureati in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio.

Un programma didattico articolato in appositi moduli, che verranno trattati da una Faculty formata da professionisti del settore, trasmetterà al Partecipante le competenze necessarie e un aggiornamento delle conoscenze necessario alla preparazione completa di un professionista di questo settore.

Il Master prevede attività di Placement per l’Orientamento alla Carriera, la promozione del profilo professionale, e il Career Coaching dell’Esperto in Sistemi di Gestione Integrati Qualità, Sicurezza, Energia e Ambiente. Sono previste agevolazioni sul costo delle lezioni per iscrizione anticipata.

Master Sistemi di Gestione Integrati: Qualità, Sicurezza, Energia e Ambiente

Il Master per eccellere nei Sistemi Integrati: rilascia 10 Titoli e Qualifiche.


Contatta la Business School
Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.