Specializzazione avvocato più redditizia

Specializzazione avvocato più redditizia: il giurista d’impresa quella più richiesta

Il mondo del lavoro di oggi è caratterizzato dalla sempre più frequente emergenza di nuove figure professionali.

Non fa certo eccezione il settore legale, che sta scrollandosi di dosso quell’aura di staticità di cui è tradizionalmente circondato per avanzare a grandi passi verso il progresso. Formarsi, in tal senso, è indispensabile per rispondere alle esigenze di un contesto sempre più esigenze come quello delle aziende di oggi: investire sulle proprie conoscenze e competenze diventa decisivo per vincere la concorrenza delle altre risorse nella ricerca di lavoro, come per affrontare tutto quanto riguarda la professionalità quotidiana di una risorsa. Ma qual è la specializzazione più redditizia per un avvocato?

Qual è la specializzazione più richiesta a un avvocato?

Un recente studio effettuato da Michael Page ha voluto indagare su quali fossero le specializzazioni più richieste dal mondo del lavoro per un avvocato del contesto attuale. L’ultimo Osservatorio sul management ha evidenziato come il settore dell’Information Technology, il settore della proprietà intellettuale e del diritto industriale, il diritto del lavoro, e infine il settore banking/finance siano quelli che, nella fase che stiamo attraversando, sono caratterizzati dalla sempre maggiore richiesta di specializzazione.

Al di là di questa analisi, è doveroso considerare come la specializzazione più redditizia per un avvocato sia quella che – in termini piuttosto generali – sia quella indispensabile per la sua professionalità. È dunque indispensabile sondare le richieste del mondo del lavoro di oggi, comprenderne i bisogni, e successivamente soddisfarli con una risposta adeguata.

Premettendo ciò, il concetto di ‘redditizia’ è da smitizzare, per certi versi: non esiste, infatti, una specializzazione facile da raggiungere, e che nel contempo, tra l’altro, garantisca automaticamente un percorso di carriera soddisfacente dal punto di vista della retribuzione così come della spendibilità occupazionale.

Perché frequentare un Master dopo giurisprudenza

Ritorniamo ora sull’importanza della formazione per un laureato in giurisprudenza. Tra le facoltà universitarie maggiormente gettonate dagli studenti che hanno completato il percorso di studi superiore, è un indirizzo sicuramente molto gradito tra quelli delle offerte didattiche dei vari atenei italiani. Ma nelle caratteristiche intrinseche di questo corso di laurea troviamo la presenza di un approccio prettamente teorico, piuttosto nozionistico. Sebbene un indirizzo di questo tipo sia fondamentale per dare una preparazione di livello, alle volte la caratterizzazione teorica non si concentra abbastanza sulla trasmissione delle competenze pratiche.

Inoltre, le carriere tradizionali del panorama legale rappresentano degli schemi ormai superati per molti, e l’offerta di lavoro delle realtà italiane, europee, mondiali, vira sempre più figure professionali annoverate come in qualche modo appartenenti a carriere alternative rispetto a quelle classiche. Ma staccarsi dall’impostazione tradizionale presuppone una formazione di elevata caratura, per consentire al discente di acquisire tutti gli strumenti per eccellere nella sua professionalità.

In passato è stata sovente adoperata non tanto per accedere alle carriere legali, ma anche per partecipare a concorsi pubblici; negli ultimi anni questa tendenza si è invertita, la laurea si è quasi del tutto ristretta all’esercizio della professione legale, in un ambito, come detto, di feroce competitività.

Perché diventare giurista d’impresa, la specializzazione per avvocato più richiesta

Una delle specializzazioni più richieste per un avvocato è sicuramente quella che permette di diventare giurista d’impresa. Sebbene le due figure, come annunciato dal Consiglio Nazionale Forense, siano separate a tutti i livelli, questa carriera rappresenta una prospettiva sempre più affascinante per il laureato in giurisprudenza che non voglia intraprendere una carriera classica, ma che piuttosto punta a trasferire la propria esperienza in un contesto aziendale.

Frequentare un Master per Giuristi d’Impresa di Alma Laboris Business School è la scelta più giusta per il laureato in giurisprudenza. Un percorso dal taglio spiccatamente pratico, modulato in un programma didattico di spicco, completo di tutto quanto riguarda la professionalità di questa risorsa, con una Faculty Docenti selezionata tra professionisti dalla comprovata esperienza nel settore legale e, in particolar modo, nella figura del giurista d’impresa.

Il percorso di Alta Formazione è il frutto della nostra lunga esperienza nel campo, un fattore, questo, che, come già detto in precedenza, lo rende sicuramente tra i percorsi maggiormente scelti dai laureati in giurisprudenza che vogliono continuare a formarsi, dai professionisti del contesto attuale, e da una vasta molteplicità di soggetti.

Vero valore aggiunto del Master è il Servizio Placement Gratuito. Gli esperti del Cooming Job, Placement Unit di Alma Laboris, erogano una complessa attività di promozione del profilo professionale dei discenti a un ampio network, formato da oltre 6000 Aziende, per un quantitativo di oltre 1000 invii di curriculum effettuati ogni settimana.

L’obiettivo precipuo dell’attività di chi lavora nel Cooming Job è quello di favorire il matching tra le aziende e i Partecipanti, che fa di Alma Laboris l’unica Business School che si prende cura della carriera del discente sin dalle prime lezioni del Master.

 

 


scarica_la_brochure_giuristi.png
richiedi_info-ma.png
Image
Image
Image
Cookie Privacy

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.