Master per laureati in giurisprudenza

Master per laureati in giurisprudenza: qual è il migliore?

Una delle opzioni più gettonate da chi termina la scuola è senza dubbio iscriversi all’università. Tra gli indirizzi maggiormente scelti c’è quello in giurisprudenza, un percorso che da sempre esercita un grandissimo fascino sugli studenti.

Ottenere questa laurea comporta anni di studi, e soprattutto, come del resto per ogni percorso universitario, che lo studente maturi alcune convinzioni sul percorso di carriera da intraprendere successivamente al conseguimento del titolo.

Le opzioni sono tante, e vanno dalle carriere tradizionali, a quelle considerate ‘alternative’. Ma sono sempre più le persone che scelgono di continuare a investire sulla propria preparazione con un percorso di Alta Formazione. Qual è il miglior master per laureati in giurisprudenza, per consentire al discente di trovare lavoro e fare carriera?

Laureati in giurisprudenza, cosa fare dopo l’università?

Il novero dei master per laureati in giurisprudenza presenti negli Istituti di Alta Formazione italiani è davvero molto ampio. I percorsi a indirizzo giuridico, sebbene tutti diversi tra loro, in genere concorrono a formare professionalità di spicco, prerogativa, questa, di percorsi dall’elevata caratura. È per questo che scegliere di continuare a formarsi è sempre una buona scelta, indipendentemente dalla carriera che si sceglie di intraprendere. Vediamo insieme perché è davvero importante acquisire gli strumenti per eccellere nel mondo del lavoro.

Giurisprudenza, le carriere tradizionali da intraprendere dopo la laurea

Come detto, la laurea in giurisprudenza è tra le più ambite di tutte. Nonostante siano davvero tanti coloro i quali conseguono questo titolo, e i numeri eccessivi sconsiglino di intraprendere le professioni legali, nel corso della storia recente del nostro Paese questa laurea è stata spesso annoverata come la migliore per il mondo del lavoro.

In passato è stata sovente adoperata non tanto per accedere alle carriere legali, ma anche per partecipare a concorsi pubblici; negli ultimi anni questa tendenza si è invertita, la laurea si è quasi del tutto ristretta all’esercizio della professione legale, in un ambito, come detto, di feroce competitività.

Le cosiddette carriere tradizionali, tuttavia, restano predominanti in questo ambito professionale, e in un ambito del sapere contraddistinto da una certa complessità, in quanto a mole di argomenti da apprendere e da mettere in pratica nella quotidianità.

Carriere alternative dopo giurisprudenza: il giurista d’impresa

Le ultime tendenze ci raccontano della spiccata crescita della figura del giurista d’impresa, una prospettiva sempre più affascinante per il laureato in giurisprudenza che non voglia intraprendere una carriera classica, ma che piuttosto punta a trasferire la propria esperienza in un contesto aziendale. Una figura professionale eclettica, dall’elevata responsabilità, che ha degli obiettivi professionali diversi a seconda delle mansioni che svolge nella sua quotidianità.

Come vedremo, le mansioni tipiche di questo lavoro sono davvero tante, e molto differenti tra loro. Se a ciò aggiungiamo che aggiornare continuamente e progressivamente le proprie conoscenze è particolarmente importante in una materia come quella della giurisprudenza, comprendiamo come acquisire una formazione di spicco è indispensabile per diventare giurista d’impresa.

Master per giuristi, l’importanza della formazione

Frequentare un Master per Giuristi d’Impresa è dunque particolarmente importante per ricoprire un incarico ‘alternativo’ al percorso forense. Staccarsi dall’impostazione classica, infatti, presuppone una formazione di elevata caratura, per consentire al discente di acquisire tutti gli strumenti per eccellere nella sua professionalità. Consideriamo, dunque, ora, tutti i fattori per cui investire sulla propria preparazione è indispensabile per avere successo nel contesto attuale.

Perché fare un master dopo giurisprudenza per trovare lavoro

Un contesto, quello in cui siamo immersi, che riserva sempre nuove sfide e opportunità a coloro i quali lo popolano ogni giorno. La complessità del mondo della giurisprudenza, e più nel particolare per ciò che riguarda questa figura, è crescente, e con essa aumenta in maniera considerevole anche la concorrenza delle altre risorse dal punto di vista del mercato occupazionale. Frequentare un master per laureati in giurisprudenza è, dunque, il modo per distinguersi rispetto agli altri professionisti che hanno conseguito il titolo, e per acquisire quel vantaggio competitivo necessario.

Inoltre, consideriamo il peculiare corso di laurea. Forse più che per ogni altra tipologia di percorso, un Master per Giuristi d’Impresa è particolarmente indicato per una molteplicità di soggetti professionali, e la scelta più giusta per il laureato in giurisprudenza. Questo perché questo genere di percorsi di Alta Formazione riesce ad affiancare alla (eccellente) preparazione di base fornita dagli atenei universitari italiani una complementare formazione dal taglio pratico, che consente al laureato, molto spesso sprovvisto degli strumenti operativi per intraprendere una carriera nell’ambito legale, di acquisire competenze pratiche e skill decisive nel mondo del lavoro.

Che master fare dopo giurisprudenza: perché scegliere la carriera di giurista d’impresa

Fare carriera con un Master per Giuristi d’Impresa è più facile, in virtù del taglio pratico del programma didattico, e più in generale dell’intero percorso, votato all’affermazione delle caratteristiche e dei punti di forza del discente. Rispetto a tante altre professioni legali, infatti, quella del giurista d’impresa, per varie ragioni, rappresenta probabilmente quella che ha un potere attrattivo maggiore sulle giovani risorse.

Più di tante altre, infatti, questa carriera appare stimolante perché piena di sfide da affrontare, e per la grande varietà delle mansioni che svolge questo professionista. Il giurista d’impresa, infatti, ha il compito fondamentale tutelare gli interessi giuridici dell’azienda in cui opera, orientandone l’azione per evitare rischi di natura legale, e al tempo stesso creare le condizioni da cui l’organizzazione possa trarre benefici.

Cosa fa il giurista d’impresa: le mansioni che svolge

Non solo: sono infatti tante altre le mansioni tipiche della figura del giurista d’impresa. Potremmo descriverlo come il professionista che definisce dal punto di vista legale e dal punto di vista commerciale e tributario, le politiche della società, ma sarebbe quantomeno riduttivo. Questo un elenco esemplificativo e non esaustivo a tal riguardo:

  • Redazione di circolari e codici interni;
  • Gestione della situazione tributaria e fiscale dell’impresa;
  • Elaborazione di soluzioni in materia societaria, contrattuale, finanziaria e legale.
  • Gestione della compliance aziendale, e del rispetto delle policy;
  • Partecipazione nelle attività e nelle scelte strategiche aziendali;
  • Gestione delle controversie legali tra l’azienda e la legge, ma anche tra l’azienda e i suoi dipendenti;
  • Valutazione di ogni possibile movimento e di ogni innovazione, sul breve e sul lungo termine, delle conseguenze giuridiche in cui può incorrere l’azienda;
  • Elaborazione e redazione della contrattualistica nazionale ed internazionale;

Miglior master per laureati in giurisprudenza: il percorso per giuristi d’impresa di Alma Laboris

Alma Laboris è l’unica Business School che si occupa della Carriera dei Partecipanti del master per laureati in giurisprudenzaMaster per Giuristi d’Impresa”. Ecco alcune delle caratteristiche fondamentali del percorso di Alta Formazione, che lo rendono davvero indispensabile per lo sviluppo professionale della risorsa.

Master per Giuristi d’impresa con Placement gratuito

Il Master per Giuristi d’Impresa viene erogato, per i Partecipanti che intendano aderire, con un Servizio Placement gratuito per lo sviluppo professionale. Si tratta di un percorso di massimizzazione della professionalità della risorsa, che ha come obiettivo finale quello della creazione di un efficace matching tra i discenti e le aziende del mondo del lavoro. Gli esperti del Cooming Job, la Placement Unit della Business School, erogano una complessa attività di sviluppo del discente, composta di vari step, tutti funzionali a consentirgli di raggiungere i suoi obiettivi professionali.

Tra queste distinguiamo la promozione funzionale dei profili in uscita dal Master alle Aziende Partner del Network di Alma Laboris, mirata all’inserimento occupazionale del discente, attraverso forme alternative, ma anche più tradizionali. A questa affianchiamo un percorso di Career Coaching individuale, che parte con la realizzazione degli strumenti di presentazione da sottoporre all’attenzione delle aziende, e continua con un complesso di azioni dedicate al singolo Partecipante.

Master per Giuristi d’impresa online e in aula, in Formula Weekend

Il Master per Giuristi d’Impresa di Alma Laboris, inoltre, è l’unico percorso di Alta Formazione che presenta queste caratteristiche:

  • una Formula Weekend che consente al discente di seguire le lezioni nelle giornate del sabato e della domenica, per permettergli di conciliare i suoi impegni con l’esigenza di formarsi in maniera adeguata.;
  • una doppia Modalità Online e In Aula pensata per offrire al discente la massima esperienza formativa, e per consentirgli di scegliere di frequentare il Master in uno dei Poli Didattici, collocati in tutto il territorio nazionale (alla Academy di Roma si affiancano i Poli di Milano, Torino, Bologna, Napoli e Padova), o sulla piattaforma pensata per l’esperienza online.

 

 


scarica_la_brochure.png
richiedi_info-ma.png
Image
scarica_la_brochure.png
richiedi_info-ma.png
Image

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.