Master Gestione, Sviluppo e Amministrazione delle Risorse Umane

100 ore di Formazione con Taglio Pratico in Formula Weekend in Aula (Roma, Milano, Napoli, Padova, Torino, Bologna) e Online (Live Streaming)



HR Manager, chi è e cosa fa

HR Manager, chi è e cosa fa: stipendio, Master dopo la laurea

Gli HR Manager (Human Resources Manager) sono professionisti che si occupano di gestire e coordinare le attività relative al personale all'interno di un'azienda.

Si tratta, senza dubbio, di una delle professioni più importanti tra quelle svolte nell’ambito HR. Vediamo insieme cos’è questo lavoro: cosa fa questo professionista nella sua attività, lo stipendio medio previsto per la figura, quale Master dovrebbe frequentare dopo la laurea.

Cosa significa questa espressione, e chi è questo professionista: definizione formale

Con l’espressione HR Manager indichiamo il responsabile delle risorse umane. Un professionista che sovrintende alle funzioni amministrative e organizzative di un'azienda, e che di solito è a capo del dipartimento delle risorse umane. Una definizione formale per descrivere il suo lavoro lo vede come una persona che è responsabile del dipartimento che si occupa dell’assunzione, della formazione, del supporto ecc. dei dipendenti di un’azienda.

La funzione principale di un HR Manager è senza dubbio di assicurare che le risorse umane siano utilizzate in modo efficace e che i dipendenti siano soddisfatti e motivati. Le responsabilità di questo professionista possono variare a seconda della dimensione e della struttura dell'azienda in cui lavorano, ma di solito comprendono attività come la gestione delle assunzioni, la formazione e lo sviluppo del personale, la gestione delle relazioni industriali, la gestione dei benefit e la gestione delle performance.

Quanto guadagna un HR Manager? Stipendio medio della figura

L’HR Manager, come detto, è il ‘principe’ dell’ufficio risorse umane. Una figura di grande responsabilità, a cui deve essere corrisposta una retribuzione commisurata al lavoro che svolge, e soprattutto al fatto che è essenzialmente questo professionista a gestire tutta l’area dedicata alle human resources.

Lo stipendio medio per un HR Manager in Italia si aggira intorno ai 55mila euro annui. Una cifra, questa, sensibile al rialzo con l’aumentare dell’esperienza del singolo, dipendente, ovviamente, anche dall’azienda in cui lavora. A tal proposito, possiamo affermare come la sua retribuzione possa lambire anche gli 80mila euro annui.

Master per diventare HR Manager: quale frequentare dopo la laurea

Per trovare lavoro e fare carriera come HR Manager, è importante acquisire una formazione adeguata. La maggior parte delle posizioni richiede almeno una laurea che formi la risorsa su materie come la gestione delle risorse umane, la psicologia del lavoro o la gestione aziendale. Tuttavia, molto spesso una formazione accademica risulta sì completa dal punto di vista teorico, ma connotata da un impianto molto nozionistico. È per questo che per i responsabili delle risorse umane si profila la necessità di formarsi con un percorso dal taglio pratico.

Il Master in Gestione, Sviluppo e Amministrazione delle Risorse Umane di Alma Laboris Business School si rivela un perfetto Master per HR Manager immediatamente spendibile nel mondo del lavoro grazie a un Servizio Placement gratuito per il raggiungimento degli obiettivi di carriera del discente. Agevolazioni per iscrizione anticipata al percorso.

 

 

 

 

 











Cookie Privacy

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.