Corso Auditor Energetico

Corso Auditor Energetico: come diventare professionista certificato

Uno degli strumenti più importanti per chi lavora nel settore dell’energia è senza dubbio l’audit energetico, un concetto chiave per quanto riguarda la gestione del sistema energetico di una organizzazione.

Il miglior mezzo per stabilire quali sono punti di forza, di debolezza, rischi e opportunità in tal senso, che necessita, per essere adoperato al meglio, di professionisti altamente qualificati nel settore, che siano in possesso dei requisiti giusti per orientarsi al meglio nel mondo del lavoro. È per queste ragioni che un Corso Auditor Energetico può essere l’arma vincente per un professionista per acquisire le conoscenze e le skill per vincere la concorrenza delle altre risorse e per eccellere nella sua professionalità.

Chi è questo professionista, e cosa fa nel suo lavoro

L’Auditor Energetico è senza dubbio tra i professionisti più richiesti dal settore dell’energia. In un contesto in cui, tra l’altro, argomenti come l’efficientamento energetico degli edifici, la sostenibilità dei processi aziendali, la decarbonizzazione del pianeta – in scala crescente di importanza per il macrocontesto – hanno acquisito ormai una priorità massima. Un Auditor Energetico è un soggetto che occorre a numerose organizzazioni, che si occupa di una molteplicità di mansioni, che gestisce diversi aspetti legati alla gestione dell’energia di un sistema. Tutte operazioni, queste, che necessitano di risorse in possesso di una preparazione di elevata caratura. Ma approfondiamo questa tematica.

Che cos’è un audit energetico: definizione e significato

Iniziando da un punto di partenza, cominciamo a definire che cos’è un audit energetico, e perché è davvero importante per le aziende del contesto attuale. Il termine assume diversi significati per varie persone nel settore dell'efficienza energetica. Possiamo definirlo come l’insieme delle attività di indagine, di ispezione e di analisi sulla gestione energetica di un edificio.

In maniera più formale, un audit energetico, secondo la definizione dello standard ISO 50002, è un'analisi sistematica dell'uso e del consumo di energia all'interno di un ambito definito, con il fine di identificare, quantificare e riferire sulle opportunità di miglioramento delle prestazioni energetiche.

Lo scopo di un audit energetico è quello di identificare i fattori che possono portare al miglioramento delle prestazioni, alla riduzione degli sprechi energetici, all’ottenimento dei relativi benefici ambientali. Individuare le corrette strategie di efficientamento energetico è un’operazione complessa che richiede competenze specifiche ed esperienza, ma che può portare dei benefici a breve, medio e lungo termine per qualsiasi azienda.

Cosa fa un Auditor Energetico: le mansioni che svolge

In maniera molto semplificata, un Auditor Energetico è essenzialmente il professionista che si occupa della gestione di tutti gli aspetti che riguardano un audit energetico. Le sue mansioni variano, in misura piuttosto leggera, a seconda della tipologia di audit di cui parliamo. A tal proposito, una digressione: esistono fondamentalmente tre tipologie di audit energetico:

  • Walk-Through Audit (WTA), un'ispezione dettagliata di una struttura per identificare problemi di manutenzione, operativi o attrezzature carenti e anche per identificare le aree che necessitano di ulteriore valutazione;
  • Diagnosi energetica, l'esecuzione di calcoli economici tramite l'utilizzo di alcuni dispositivi di misurazione per identificare il consumo e le perdite effettive di energia;
  • Investment Grade Audit (IGA), un resoconto dettagliato dell'uso di energia, compreso uno studio quantitativo dell'implementazione con investimenti dettagliati e costi operativi e di manutenzione e un'analisi del modello di investimento.

Cosa fa, dunque, un Auditor Energetico? Si tratta di un consulente specializzato che aiuta a migliorare l'efficienza energetica degli edifici, che effettua delle valutazioni e delle analisi circa l’utilizzo di energia da parte delle strutture, e nello specifico di ogni processo aziendale. Il compito di questo professionista è quello di fornire al cliente, che si tratti di un ente pubblico o di un soggetto privato, risultati dettagliati dell'indagine, analisi di mitigazione del rischio, piani di implementazione e un'analisi finale di qual è l’investimento da compiere per raggiungere una maggiore efficienza energetica.

Come diventare Auditor Energetico certificato

Un Auditor Energetico competente riesce a fornire al cliente dei consigli strategici per consentirgli di risparmiare un grande quantitativo di risorse economiche. Lo scopo della sua attività, infatti, è quello di ottimizzare i costi investiti per la gestione energetica di un’azienda.

Un lavoro di questo genere, come è facile immaginare, può orientare in un certo senso il successo di un’organizzazione: il cospicuo risparmio di denaro, infatti, permetterebbe a una realtà di orientare i propri investimenti in un modo diverso, allocando delle risorse su altre operazioni che, normalmente, verrebbero considerate in tono minore, da questo punto di vista. Tutto ciò implica che nella formazione di un Auditor Energetico vi sia un percorso di preparazione di caratura elevata, comprensivo degli strumenti giusti per eccellere nella professionalità quotidiana.

Come ottenere i requisiti per fare questo lavoro

Per diventare un Auditor Energetico certificato c’è bisogno di un percorso di formazione che consenta al discente di ottenere almeno un certificato in materia di energia sostenibile o innovazione energetica ed un diploma associato da un college comunitario accreditato da un Ente preposto. La norma che ha introdotto questa figura professionale è il Decreto Legislativo 102/2014, che recepisce la direttiva 2012/27/UE sull’Efficienza Energetica.

I requisiti per diventare Auditor Energetico vengono definiti nel punto 5 della UNI CEI EN 16247/ Parte 5, che indica quali sono gli elementi che questo professionista deve possedere per effettuare in maniera efficace Diagnosi Energetiche conformi ai requisiti della parte 1 della stessa norma.

Va specificato un aspetto fondamentale al riguardo: al momento, oggi, non esiste ancora uno schema per la certificazione di questa figura. Per svolgere un audit energetico, come riferisce l’ente di accreditamento Accredia, c’è bisogno di “professionisti (Esperti in Gestione dell’Energia e Auditor Energetici) o società di servizi (Energy Service Company) in possesso di apposita certificazione rilasciata da organismi accreditati da Accredia, l’Ente Unico nazionale di accreditamento designato dal governo italiano ad attestare la competenza, l’indipendenza e l’imparzialità degli organismi e dei laboratori”. Come vedremo in seguito, Alma Laboris Business School è un organismo accreditato da questo Ente.

Quanto guadagna l’energy auditor: stipendio medio per la figura

L’importanza di un energy auditor all’interno di un’azienda è massima. Per le grandi organizzazioni, o comunque per quelle che hanno un elevato consumo energetico, effettuare una diagnosi energetica, ad esempio, è obbligatorio. La retribuzione di questo professionista deve essere dunque commisurata all’impegno che si assume.

Secondo le informazioni di cui siamo in possesso, per un neolaureato che si avvicina a questa professione lo stipendio medio è di circa 23mila euro l’anno. Va detto, tuttavia, che un energy auditor può lavorare come singolo professionista oppure all’interno di una struttura organizzata; dunque, stabilire una retribuzione media per questa figura, potrebbe essere difficoltoso.

Questo perché nel primo caso le aspettative economiche dipendono ovviamente dal numero di attestati di certificazione emessi, fattore che non rende possibile fare una stima troppo accurata; nel secondo caso, invece, come enunciato in un report del Governo, il dipendente inquadrato come specialista di area tecnica, come stipendio annuo, in termini di minimi contrattuali, percepisce circa 28300 euro lordi.

Master Energy Management, il miglior Corso Auditor Energetico

Dunque, quale corso frequentare per diventare Auditor Energetico? Data la spiccata connotazione pratica che caratterizza questa professione, il nostro consiglio è quello di scegliere un Master di Alta Formazione dal taglio Executive.

Questo perché questo genere di percorsi, nel programma didattico, come nell’approccio dei docenti, si distingue perché è mirato, più che al semplice insegnamento di conoscenze, alla trasmissione delle competenze più importanti e richieste dalle aziende del mondo del lavoro attuale, fondamentali per consentire a chi frequenta il Corso Auditor Energetico di vincere la concorrenza delle altre risorse nel mondo del lavoro e affermarsi come professionista di successo.

Il Master in Energy Management di Alma Laboris Business School, in tal senso, è un percorso di Alta Formazione particolarmente indicato per il professionista che voglia diventare Auditor Energetico. Al termine del Master, inoltre, Alma Laboris provvede a rilasciare al discente di vari titoli e qualifiche, tra cui, appunto, l’Attestato di Auditor Energetico, per aver conseguito le conoscenze previste al punto 5 della UNI CEI EN 16247/Parte 5.

Master Energy Management Alma Laboris con Placement gratuito

Il vero valore aggiunto del Master in Energy Management di Alma Laboris Business School è senza dubbio rappresentato dal Servizio Placement gratuito, ad opera dei professionisti del Cooming Job, esperti del settore risorse umane, che guidano il Partecipante in un percorso di massimizzazione della spendibilità occupazionale del suo profilo professionale.

Promozione funzionale del profilo del discente alle oltre 6000 Aziende Partner, Career Coaching individuale, e l’accesso all’esclusivo portale Network per il matching tra aziende e Partecipanti, fanno del Placement di Alma Laboris un servizio unico, personalizzato per le esigenze del singolo Partecipante. Le attività del Cooming Job sono infatti mirate alla soddisfazione degli specifici obiettivi di primo inserimento nel mondo del lavoro; riqualificazione professionale; ricollocazione presso altra azienda, a seconda del fabbisogno occupazionale della risorsa.

Diventare Auditor Energetico, dunque, è più semplice grazie all’attività dei professionisti che compongono la Placement Unit, che vanta una percentuale dell’80% di casi di successo in quanto a Partecipanti che, con le attività del Placement, hanno avuto dei miglioramenti di carriera in termini di sviluppo professionale o di aumento della retribuzione. 











Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.