energia verde

La rivoluzione delle batterie gravitazionali: il futuro dell'energia verde

Nel cuore della Finlandia, un progetto ambizioso sta prendendo vita, con il potenziale di rivoluzionare il modo in cui immagazziniamo e utilizziamo l'energia rinnovabile. La società britannica Gravitricity, con sede a Edimburgo, sta trasformando la miniera più profonda d'Europa in una fonte energetica sostenibile, introducendo il primo impianto di batterie gravitazionali del continente.

Il principio su cui si basa la tecnologia delle batterie gravitazionali è tanto semplice quanto geniale: utilizzare la forza di gravità per immagazzinare e rilasciare energia. Questo sistema si avvale di grandi masse – che possono essere di sabbia, roccia o terra, e raggiungere le 5.000 tonnellate – spostate su e giù in una struttura verticale, come una miniera, per generare energia elettrica.

Durante i periodi di surplus energetico, l'elettricità in eccesso viene utilizzata per sollevare il contrappeso verso l'alto. Quando la domanda di energia aumenta, il peso viene rilasciato, facendo girare i rotori dei generatori per produrre elettricità. Si tratta di un ciclo virtuoso che promette una riserva energetica praticamente inesauribile, a patto di avere infrastrutture adatte e sufficiente elettricità iniziale per sollevare i pesi.

Uno dei maggiori vantaggi di questo innovativo sistema di accumulo è l'uso di infrastrutture esistenti, come le miniere dismesse, riducendo così notevolmente i costi di costruzione e l'impatto ambientale associato alla creazione di nuove strutture. Inoltre, la batteria gravitazionale di Gravitricity offre una soluzione rapida ed efficiente per gestire le fluttuazioni della domanda energetica, un aspetto cruciale nell'era della transizione energetica.

Sebbene il progetto finlandese rappresenti una prima per l'Europa, l'idea di sfruttare la gravità come mezzo di stoccaggio energetico ha già preso piede in altre parti del mondo. In Cina, ad esempio, la società Energy Vault ha realizzato il primo sistema di accumulo energetico gravitazionale su scala commerciale, con l'obiettivo di generare fino a 2 GWh di energia pulita. Questi sviluppi sottolineano l'importanza e il potenziale globale delle batterie gravitazionali nel panorama delle energie rinnovabili.

Cookie Privacy

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.