Economia italiana

Economia italiana, Confindustria: “Prosegue ripresa, il 2021 potrebbe chiudersi a +6%”

Il 2021 dell’economia italiana potrebbe chiudersi con un recupero vicino al +6%.

È quanto si evince dal comunicato del Centro studi Confindustria sulla ‘Congiuntura flash’. Prosegue spedito il recupero del Pil tricolore: dopo il forte rimbalzo del secondo trimestre (+2,7%), nel terzo trimestre i principali indicatori stanno tenendo.

Alla ripartenza dei consumi privati che, nel secondo trimestre (+12 miliardi, pari a +5%), hanno ripreso a imperversare, anche le attese per il terzo trimestre sono di ulteriore risalita: le ragioni risiedono principalmente nel fatto che resta da spendere circa metà dell’extra-risparmio accumulato dalle famiglie durante il lockdown, che in primavera il Centro Studi Confindustria aveva stimato in 26 miliardi. A trascinare i consumi privati è la spesa in servizi (viaggi e spese fuori casa), nonché gli ordini interni dei produttori di beni di consumo, quasi tornati ai valori pre-crisi.

Resta elevata anche la fiducia delle famiglie, al netto del fatto che resta molta incertezza per il 4° trimestre, legata al proseguimento dell’epidemia. Nonostante ciò, per l’appunto, si registra un +2,4% in primavera per quanto riguarda gli investimenti compiuti, che porta questo valore molto oltre i valori pre-crisi, con ordini su un trend di aumento.

 

Image


POTREBBE INTERESSARTI


Cookie Privacy

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.