Collateralized Debt Obligation, cos’è una CDO in finanza: spiegazione, definizione, significato

È una particolare tipologia di obbligazione molto discussa dagli esperti di finanza, la cosiddetta Collateralized Debt Obligation, molto più comunemente conosciuta con il suo acronimo di CDO.

Si tratta di uno strumento di debito che presenta delle caratteristiche particolari, una su tutte il fatto di essere, come suggerisce il nome, collaterali. Vediamo insieme qual è la migliore spiegazione che possa riassumere il significato di un CDO in finanza, attraverso una definizione efficace. CDO Finanza

CDO, cos’è e cosa significa: definizione e significato in finanza, traduzione

Con la sigla CDO indichiamo una specifica tipologia di obbligazione, che ha nella sua peculiarità il fatto di avere un debito come garanzia collaterale. Collaterale, proprio come indicato dalle parole che compongono l’acronimo che, volendo adoperare una traduzione in italiano del termine, letteralmente assumono il significato di ‘obbligazione a debito collaterale’. Nello specifico, la parola ‘collateralized’, che potrebbe essere tradotta, come detto, come ‘collaterale’, può essere resa anche con ‘garantito’.

La Collateralized Debt Obligation è uno strumento recentemente balzato agli onori della cronaca in occasione della crisi finanziaria del 2008, in cui abbiamo assistito a un crollo della fiducia in questi modelli di valutazione. Secondo gli esperti, questo fattore potrebbe essere dipeso dal grande utilizzo che il mercato ha fatto di questo genere di obbligazione e il fatto che è stato difficile determinarne il valore.

Come funziona una Collateralized Debt Obligation: spiegazione in finanza

Un CDO riconfeziona i singoli beni a reddito fisso in un prodotto che può essere spacchettato, e successivamente venduto in un mercato secondario. Il fatto che siano ‘collateralizzati’ dipende dal fatto che le attività che vengono appunto racchiuse in specifici pacchetti. Nello specifico, parliamo di prestiti obbligazionari creati, usando la tecnica della cartolarizzazione, impacchettando una serie di bond o di derivati.

Come funziona una CDO? Nel meccanismo alla base di una Collateralized Debt Obligation la società emittente non emette obbligazioni per finanziare progetti d'investimento, bensì acquista varie tranche di obbligazioni, e trasforma il pacchetto in un CDO. Successivamente, quest’ultimo viene inserito in una società di progetto, detta anche società veicolo, che provvederà a ripartire tra diverse tranches il reddito proveniente dalle obbligazioni ABS.

Uno strumento, quello della Collateralized Debt Obligation, che come abbiamo detto in precedenza è stato oggetto di largo uso negli scorsi anni, ma che è stato altrettanto spesso visto come uno strumento difficile da controllare a causa della intrinseca difficoltà a valutarne i rischi di insolvenza connessi; ciò comporta, come naturale conseguenza, il fatto che gli acquirenti si espongano a rischi che non sono immediatamente evidenti.

 

Master in Finanza e Controllo di Gestione

Una Visione Executive su Finanza, Budgeting, Reporting e Analisi con i più Moderni Sistemi Informativi


Si prega di digitare Nome e Cognome.
Si prega di inserire una Email.
Questo campo è Obbligatorio
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.