Resta Aggiornato!!!
Iscriviti al Blog per ricevere News e Approfondimenti dal Mondo del Lavoro

Si prega di inserire una Email.
Valore non valido
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Cosa significa ESG? La definizione di questo acronimo in finanza sostenibile

Cosa significa ESG? La definizione di questo acronimo in finanza sostenibile

Gli investimenti nella disciplina vengono regolati da criteri che si riferiscono a tre fattori centrali nella misurazione dell’impatto di un investimento da parte di un’impresa, o comunque di un soggetto. Ecco qual è il significato di questa espressione molto importante

Sostenibilità, questa parola sempre più utilizzata, in ogni ambito del sapere. La finanza non è rimasta certo immune a questa influenza, che ormai da anni palesa la necessità, per gli imprenditori, di prendere coscienza del fatto che gli investimenti che fanno dal punto di vista finanziario debbano rappresentare un modello sostenibile. Per misurare l’impatto in tal senso di una ‘mossa’ dell’azienda, si utilizza l’acronimo ESG, una sigla sempre più comune in finanza sostenibile, tanto da assumere un significato quasi analogo, e decisamente conforme a quello che porta con sé questa disciplina.

 

ESG, definizione e significato dell’acronimo: ecco cosa significa

esgInvestire in maniera sostenibile, compiendo un’operazione socialmente responsabile, volta a considerare alcuni fattori che, nella finanza tradizionale, non venivano messi in conto. L’acronimo ESG ha un significato molto profondo, e rappresenta un vero e proprio concetto, un modo di fare impresa, più che un singolo elemento utilizzato per definire la sostenibilità di un investimento.

Questa sigla sta per Environmental, Social and Governance, un’espressione anglofona che, nella lingua italiana, può trovare una traduzione efficace con le parole ‘ambientale’, ‘sociale’ e, quest’ultima parola entrata nel nostro vocabolario, ‘governance’. Provando a dare una definizione di ESG, potremmo definirlo come l’insieme dei tre criteri centrali nella misurazione della sostenibilità e dell'impatto sociale di un investimento in un'azienda. Un termine generico, utilizzato nei mercati, ma anche nella singola impresa, o per il singolo investitore, per valutare il comportamento delle società, e per determinare le loro prestazioni finanziarie future.

L’acronimo ESG simboleggia, dunque, un insieme di standard per le operazioni di un'azienda che gli investitori utilizzano per vagliare la sostenibilità dei potenziali investimenti da compiere. Con questa sigla si intende un sistema di valutazione per esprimere la considerazione di fattori, come suggerisce essa stessa, di natura ambientale, sociale, e di governance, che contribuiscono al processo decisionale preliminare all’investimento.

Investimenti ESG, perché è importante conoscerne i principi

Lo scopo dell’ESG è stato quello di identificare dei fattori fondamentali da utilizzare per valutare la sostenibilità di un’operazione finanziaria, e l’impatto che avrà sull’ambiente, sulla società, e sulla governance dell’azienda stessa. Non da poco, questo fine, che punta ad armonizzare secondo specifici parametri il concetto, e a stabilire quali sono i criteri oggettivi che saranno utilizzati per scegliere quale tra i tanti possibili sia l’investimento giusto da compiere.

Utilizzare i fattori ESG, e conoscerne i principi è, come è immaginabile, fondamentale per effettuare degli investimenti sostenibili. Questi criteri coprono un’ampia casistica di fattori che, in maniera precipua, non fanno parte dell’azione finanziaria, ma che possono avere rilevanza anche da questo punto di vista. Il numero di operazioni che utilizzano fattori ESG è cresciuto rapidamente nell’ultimo decennio; le previsioni, in tal senso, sono più che ottimistiche, con prospettive di grande crescita, per l’utilizzo di fattori, questi, che aiutano a determinare meglio la performance finanziaria futura delle aziende.  

Negli ultimi anni si è assistito dunque a una trasformazione: questo genere di parametri si stanno rapidamente trasformando da una nicchia del mondo degli investimenti in una vera e propria tendenza, forse dominante, sicuramente importante da seguire.

Fare investimenti sostenibili significa basare le operazioni finanziarie dell’azienda su una seria valutazione dell’impatto che possono avere, ma soprattutto ricavare da questa situazione numerosi vantaggi finanziari. Innanzitutto, le aziende che contemplano l’implementazione di ESG sono più attraenti per gli investitori.

Le prestazioni, da questo punto di vista, saranno migliori, e di pari passo anche gli indicatori finanziari. Abbassamento dei rischi, adattabilità al sistema pianeta, e l’adozione delle più moderne infrastrutture e tecnologie. Tutto in nome della sostenibilità: efficientamento energetico, innovazione, raggiungimento degli obiettivi con maggiore efficacia. Senza trascurare il fatto che un marchio che applichi i principi della finanza sostenibile, e dunque i criteri ESG, possa avere un netto balzo in avanti per quanto riguarda l’immagine del brand.

 

Master in Finanza e Controllo di Gestione (in Aula oppure Online)

Una Visione Executive su Finanza, Budgeting, Reporting e Analisi con i più Moderni Sistemi Informativi


Contatta la Business School
Seguici su:

Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.