ISO 21502: cos'è questa norma, cosa dice, quali differenze con ISO 21500

Importanti novità in arrivo dalla International Organization for Standardization per i project manager di tutto il mondo.

Il finale del 2020, per gli addetti ai lavori, è terminato con la pubblicazione della nuova ISO 21502, che sostituisce la precedente ISO 21500, e la integra con nuovi elementi, dettami preziosi per la figura del project manager che voglia rimanere al passo coi tempi e soddisfare le linee guida contenute nella norma. Un documento che fornisce indicazioni importanti da seguire: vediamo insieme che cos’è questa norma, che cosa dice, e quali differenze presenta con la precedente.

Che cos’è la ISO 21502: che cosa dice questa norma

La norma ISO 21502, come detto, sostituisce la precedente ISO 21500, come dichiarato dalla stessa ISO: “Questa prima edizione della ISO 21502, [..] annulla e sostituisce la ISO 21500: 2012, che è stata rivista tecnicamente”. In questa norma, nella sostanza, sono contenute le nuove linee guida per quanto riguarda la gestione di progetto.

Esse rappresentano principi applicabili a qualsiasi organizzazione, inclusa quella pubblica, privata e di beneficenza, nonché a qualsiasi tipo di progetto, indipendentemente dallo scopo, dagli approcci di consegna, dal modello del ciclo di vita utilizzato, dalla complessità, dalle dimensioni, dal costo o dalla durata.

Come apprendiamo dalla stessa ISO, nella 21502 non sono contenute indicazioni sulla gestione dei programmi, o dei portafogli di progetto, ma descrizioni delle pratiche che si ritiene funzionino bene e producano buoni risultati nel contesto della gestione del progetto.

Nella ISO 21502 il progetto viene definito come un “temporary endeavour to achieve one or more defined objectives”, ovvero uno “sforzo temporaneo per raggiungere uno o più obiettivi definiti”. Il progetto non viene concepito dunque come una serie di operazioni di routine, ma attività uniche necessarie per raggiungere un unico obiettivo.

ISO 21502, quali sono le differenze principali con la ISO 21500

Le novità contenute nella ISO 21502 si concretizzano in alcuni elementi che segnano le differenze principali che la separano dalla ISO 21500. Si tratta di alcune macro-modifiche “strutturali”, che vanno a incidere sul precedente framework. In particolar modo, nella nuova norma c’è un ripensamento alla griglia “Gruppi di processi/Aree tematiche”, che viene rimodulata inglobando le vecchie Aree Tematiche all’interno di un più ampio range di buone “pratiche”.

Un altro importante punto è quello dedicato all’introduzione di due nuove fasi di progetto, chiamate “Pre-Project” e “Post-Project”, fasi la cui responsabilità è delegata allo Sponsor di Progetto o al Project Board. Inoltre, sono stati eliminati due processi da sempre ritenuti dai Project Manager come pietre miliari: “Define activities (4.3.13)” e “Create work breakdown structure (4.3.12)”. L’azione principale, in tal senso, che la ISO 21502 mette in campo, è quella di inglobare i processi nel solo “Defining Scope”.

 

Master di Alta Formazione in Project Management

Gestire Progetti Predictive, Agile e Hybrid con i Principali Framework Internazionali.


Si prega di digitare Nome e Cognome.
Si prega di inserire una Email.
Questo campo è Obbligatorio
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.