Business continuity management: cos'è, come si fa, perché è importante

Business continuity management: cos'è, come si fa, perché è importante

Uno degli argomenti di grande attualità più interessanti nell’ambito del project management è senza dubbio il business continuity management, un processo che consiste in un’attività molto importante per l’azienda.

Il BCM è un framework per identificare il rischio di esposizione di un'organizzazione a minacce interne ed esterne, che le permette di rispondere ad esse nel modo migliore possibile. Ma cos’è, nello specifico, un business continuity management, e come si fa in maniera davvero efficace?

Cos’è il business continuity management

Il business continuity management è, innanzitutto, un processo critico, che assicura che un’azienda mantenga le normali operazioni aziendali durante le fasi più particolari e difficili del proprio ciclo di vita. Si tratta di un elemento di grande rilevanza nel project management, proprio perché, nell’ambito di un progetto, può (ovviamente) accadere che si verifichi l’insorgenza di una minaccia, spesso straordinaria, in cui diventa necessario proteggere gli interessi aziendali, gestire la crisi e l’emergenza, pianificare la continuità aziendale.

Business continuity management: definizione, significato e traduzione del termine

È proprio in quest’ultimo aspetto che si concentra il significato del business continuity management.

La traduzione più fedele di questa espressione anglofona è senza dubbio quella di ‘gestione della continuità aziendale’, largamente utilizzata in italiano, che tuttavia potrebbe ingannare i meno esperti, non lasciando presagire correttamente il fatto che questo genere di processi sia stato pensato per gestire delle situazioni particolari, straordinarie, di emergenza.

Il business continuity management si costituisce di una serie di azioni che consistono nella creazione di sistemi di prevenzione e ripristino per affrontare potenziali minacce per un'azienda.

Volendo fornire una definizione formale di questo elemento molto importante per la gestione di progetto, potremmo descriverlo come un processo di gestione olistico che identifica le potenziali minacce per un'organizzazione e gli impatti sulle operazioni aziendali che tali minacce, se realizzate, potrebbero causare.

Il business continuity management fornisce una struttura per costruire la resilienza organizzativa con la capacità di una risposta efficace che salvaguarda gli interessi dei suoi principali stakeholder, la reputazione, il marchio e le attività di creazione di valore.

Come si fa un business continuity management efficace

La gestione della continuità aziendale è sicuramente qualcosa in più rispetto a una semplice reazione a un periodo di emergenza o a una fase particolarmente delicata. Il suo principio si fonda nella pianificazione, per una successiva implementazione, di politiche e procedure sviluppate,

Business Continuity Management

testate e utilizzate quando si verificano situazioni di questo genere. Le situazioni particolarmente difficili – che possono verificarsi per varie ragioni, dagli eventi esterni e quindi

afferenti al macrocontesto aziendale, a quelli interni – non possono certo essere previste, ma è possibile effettuare una pianificazione efficace per mitigarne gli effetti, prevedere le conseguenze, affrontare la criticità in modo corretto.

Un sistema di gestione della continuità aziendale deve essere in grado di comprendere le esigenze di continuità e preparazione, nonché la necessità di stabilire politiche e obiettivi di gestione della continuità aziendale; implementare e gestire controlli e misure per la gestione dei rischi di continuità complessiva; monitorare le prestazioni, nell’ottica di un miglioramento continuo.

Applicare correttamente il business continuity management all’azienda è difficile senza una formazione di elevata caratura, figlia di un percorso di alta formazione dal taglio pratico, capace di fornire al discente tutti gli strumenti per eccellere nel mondo del lavoro, e in particolar modo in questa serie di attività.

Business continuity management, perché è importante per le aziende

Avere all’interno della propria azienda un modello efficace di business continuity management è molto importante per le aziende, e comporta numerosi vantaggi per il project management. Un elemento fondamentale, perché guarda oltre la gestione dell'emergenza stessa, tenendo conto di ciò che sarà necessario per il bene del progetto e dell’azienda.

Il business continuity management è importante, innanzitutto, perché consente all’azienda e ai suoi stakeholders di avere una continuità lavorativa, assicurandosi che i dipendenti abbiano un lavoro (e un luogo di lavoro) in cui tornare in seguito a una situazione di emergenza. La continuità non è solo lavorativa, ma anche sociale ed economica, poiché assicura che l’azienda non subirà un impatto troppo negativo in seguito a un evento inatteso.

Pianificare la continuità aziendale costituisce inoltre un vantaggio competitivo: aiuta l’azienda a rimanere in una posizione migliore per riprendersi dall'interruzione dell'attività, dai danni alla proprietà, dall'impatto finanziario, e da qualsiasi tipo di emergenza. E non dimentichiamo i vantaggi in termini di reputazione e fiducia: le imprese trasparenti riguardo la continuità aziendale comunicano messaggi chiari e positivi ai clienti.

 

 

Master di Alta Formazione in Project Management

Gestire Progetti Predictive, Agile e Hybrid con i Principali Framework Internazionali.

 


banner_vademecum.png
Image
Si prega di digitare Nome e Cognome.
Si prega di inserire una Email.
Questo campo è Obbligatorio

POTREBBE INTERESSARTI


Contatta la Business School
Seguici su:

Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.