Resta Aggiornato!!!
Iscriviti al Blog per ricevere News e Approfondimenti dal Mondo del Lavoro

Si prega di inserire una Email.
Valore non valido
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Dashboard nel project management, a cosa serve: cinque vantaggi

Dashboard nel project management, a cosa serve: cinque vantaggi

Il team, le risorse da impiegare, i clienti da servire, il budget da rispettare, i risultati da conseguire. Se esiste un ambito del sapere in cui diventa importante gestire una ingente quantità di informazioni ed elementi, quello è il project management.

La gestione di progetto, senz’altro complicata anche per i migliori professionisti del settore, ha bisogno di una solida organizzazione, e degli strumenti adatti perché il project manager riesca a esprimersi al meglio. Tra questi vi è senza dubbio la dashboard, che nel project management riveste un ruolo importante. Ecco a cosa serve, e quali sono i cinque vantaggi più immediati derivanti da un suo utilizzo secondo il portale “Business First”.

 

A cosa serve una dashboard nel project management?

dashboard project managementLa collaborazione tra i membri del team e il project manager, ma anche tra essi stessi, è fondamentale per la buona riuscita di qualsiasi progetto. Una delle caratteristiche più apprezzate di un buon dashboard di gestione dei progetti, in tal senso, è il fatto di permettere a ogni dipendente di accedere ai dati con maggiore facilità, consentendo loro di informarsi più agevolmente, consentendo loro di risparmiare tempo. In una parola, ottimizzazione, obiettivo da perseguire con una comunicazione efficace.

Ogni progetto ha i suoi obiettivi, e ogni obiettivo va misurato con delle metriche. Un modo per tenere traccia dei progressi sui progetti, per scoprire quanto del valore potenziale di un progetto è stato espresso, quanto può essere ancora raggiunto. A tal proposito, beneficiare di una dashboard di progetto può essere indispensabile per avere una corretta visione d’insieme.

Dashboard project management, i vantaggi derivanti da un suo utilizzo

Bilanciare il carico di lavoro in varie fasi, su vari membri del team, per diverse azioni, è un plus senza dubbio importante per chi può contare su una dashboard. Evitare di sovraccaricare chiunque abbia troppi compiti, impedire ad alcuni componenti di svolgere meno attività di quanto possano, è essenziale per allocare i compiti in maniera equa ed equilibrata. Un fattore tutt’altro che trascurabile per la buona riuscita di un progetto.

L’anima di ogni progetto è il team, ma la benzina che permette all’organizzazione di andare avanti è senza dubbio il denaro. Tenere d’occhio il budget è essenziale per permettere di tenere traccia della redditività nel corso del periodo in cui è concentrato il progetto. Controllare in maniera dinamica ogni movimento permette a tutti di accedere correttamente alle informazioni, e prendere decisioni aziendali agili basate sui dati.

Un ultimo – né per importanza, né a titolo esaustivo – vantaggio dell’utilizzo di una dashboard nel project management è quello di permettere l’allineamento delle priorità tra i vari team, e tra le persone presenti nel team. Non farlo correttamente potrebbe portare allo scope creep: il pericolo di perdere tempo ed energie in compiti e incarichi tangenziali che non fanno parte dell’obiettivo principale è sempre dietro l’angolo, anche per i professionisti più esperti.

 

Master di Alta Formazione in Project Management

Gestire Progetti Predictive, Agile e Hybrid con i Principali Framework Internazionali.


Contatta la Business School
Seguici su:

Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.