Resta Aggiornato!!!
Iscriviti al Blog per ricevere News e Approfondimenti dal Mondo del Lavoro

Si prega di inserire una Email.
Valore non valido
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Project manager skill, le più importanti e richieste nel futuro

Project manager skill, le più importanti e richieste nel futuro

Diventare un project manager di successo, oltre che il superamento di un esame per ottenere una certificazione, presuppone anche che la figura professionale sia in possesso di alcuni requisiti, consistenti in competenze indispensabili per poter eccellere nella propria professionalità quotidiana.

Ma quali sono le skill più importanti e richieste nel futuro a un project manager? Vediamo insieme cosa dicono le tendenze del mondo del lavoro per l’avvenire di questa figura professionale.

 

Project manager, le skill più richieste nel 2021 per i professionisti del settore

project manager skill“Il project manager del futuro”, probabilmente, è un’espressione che potrebbe spaventare i più. Ciò accade perché, in sé, questa figura professionale possiede già i canoni che ci permettono di inquadrarla come la professione chiave nei prossimi anni, grazie alla sua versatilità, all’importanza che riveste all’interno delle aziende, al fatto che, la gestione di progetto, coinvolga ogni aspetto della vita di un’azienda. Non si tratta certo di un lavoro facile, i cui operatori devono necessariamente possedere delle caratteristiche molto importanti per muoversi al meglio nel mondo del lavoro di oggi.

In testa – inevitabilmente, diremmo – c’è senza dubbio la leadership. Nonostante ciò che si voglia far credere, non è una caratteristica con la quale ‘si nasce’, ma, al netto delle predisposizioni del singolo, è un’abilità che può essere insegnata come tutte le altre. Una soft skill, questa, da mettere in primo piano, al centro della carriera di un project manager di successo. Dirigere un team, stabilire gli obiettivi, coordinare i singoli attori, è molto importante per un professionista che è il responsabile del successo della squadra.

A proposito di team, le tendenze per il 2021, e in generale per il futuro del settore, evidenziano l’importanza della dimensione digital della professione. Un ambito, questo, non più strettamente vincolato ai confini di un tipico ufficio, ma che, come tanti altri, conta sempre più sullo smart working, e sulla relativa costruzione di squadre capaci di lavorare da remoto, adattandosi alle esigenze dell’ambiente esterno.

Un mondo sempre più digitale, in cui sarà decisamente stretta la dipendenza tra i progetti e la strategia che li regola. Se un progetto rappresenta uno ‘sforzo’, un lavoro temporalmente definito (che ha dunque un inizio e una fine), in cui conseguire dei risultati, questo dovrà essere sempre più connesso alla strategia dell’azienda. Dunque, più di uno strumento per raggiungere obiettivi a breve termine, ma un’arma al servizio della progettazione generale dell’azienda.

Project management, le skill più importanti per il futuro

Flessibilità. Ciò che si chiederà al project manager del futuro è la capacità di adattarsi alle situazioni, di rispondere eccellentemente agli stimoli esterni, di completare progetti che riguardano cambiamenti nell’azienda, nelle sue attività, e che essi stessi sono soggetti a mutazioni di sorta. Questo fattore, molto importante, fa emergere ancora una volta quanto sia importante, per chi lavora nel project management, avere dimestichezza con approcci ibridi, che non siano solo predictive o agile, ma che connettano queste due filosofie e permettano loro di coesistere nello stesso progetto.

Sarà molto importante, per l’appunto, non tralasciare le cosiddette soft skill del futuro. L’enfasi sulle competenze trasversali è una caratteristica tipica degli anni che seguiranno, e che dal 2021 diventerà più che mai attuale. Il lavoro di un project manager non si esaurisce con il completamento degli obiettivi, ma include la comprensione delle persone e di come gestirle in modo da ottenere i migliori risultati.

È davvero possibile trascurare una adeguata formazione in un contesto del genere? No, di certo. È per questo che la Business School Alma Laboris ha ideato il Master in Project Management. Un percorso di Alta Formazione, ideale per permettere ai propri discenti di acquisire una preparazione di elevata caratura che contempli l’apprendimento delle conoscenze più aggiornate e delle competenze necessarie per eccellere nella propria professionalità quotidiana. Moduli didattici che trattano tematiche attuali, dal taglio spiccatamente pratico, per permettere al Partecipante di migliorarsi continuamente, e di guardare con ottimismo al futuro.

 

Master di Alta Formazione in Project Management (in Aula oppure Online)

Gestire Progetti Predictive, Agile e Hybrid con i Principali Framework Internazionali.


Contatta la Business School
Seguici su:

Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.