Formazione e Carriere: Approfondimenti, News e Tendenze dal Mondo del Lavoro


 
Resta Aggiornato!!!
Iscriviti al Blog per ricevere News e Approfondimenti dal Mondo del Lavoro

Si prega di inserire una Email.
Valore non valido
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Fiducia dei consumatori e delle imprese, marcato aumento a giugno: la ripartenza dell’Italia

Fiducia dei consumatori e delle imprese, marcato aumento a giugno: la ripartenza dell’Italia

Il clima che si respira nel Paese, rispetto al mese di maggio, è decisamente più disteso: tutti i segnali di ripresa dopo il crollo record registrato negli scorsi mesi

 

Fotografare la situazione di un Paese, in questo delicato momento storico, non è affatto impresa semplice. L’emergenza sanitaria che l’Italia ha vissuto negli ultimi mesi ha inevitabilmente portato con sé delle conseguenze drammatiche sullo stato d’animo della popolazione. Più che di indicatori squisitamente quantitativi, in questa fase le misurazioni che siano anche qualitative possono servire a guardare con ottimismo al futuro, cercando di guidare la ripartenza di un Paese che sta rialzandosi dalla tempesta. È proprio quest’ultimo il dato che emerge dall’ultimo rapporto Istat sulla fiducia dei consumatori e delle imprese per il mese di giugno 2020.

Le stime effettuate con i dati raccolti indicano un deciso miglioramento rispetto a maggio, sia dell’indice del clima di fiducia dei consumatori, che passa da 94,3 a 100,6, che nell’ambito dell’indice composito del clima di fiducia delle imprese, che sale da 52,7 a 65,4. Ad essere in crescita sono tutte le componenti del clima di fiducia dei consumatori. Traino in tal senso è il marcato aumento per il clima di fiducia dal punto di vista economico, che passa da 72,9 a 87,2, così come il cosiddetto ‘clima futuro’, interessato da un aumento da 93,1 a 105,6.

Per quanto riguarda le imprese, invece, le stime evidenziano un aumento della fiducia diffuso a tutti i settori. Sebbene tutti i livelli, in generale, rimangano depressi, salgono di molto alcuni indici, come ad esempio l’indice di fiducia del settore manifatturiero (da 71,5 a 79,8); nelle costruzioni, invece, aumenta da 108,4 a 124,0.

Recuperate le aspettative sulle vendite future del commercio al dettaglio, il cui saldo torna positivo per la prima volta da mesi. E il miglioramento della fiducia appare diffuso sia alla grande distribuzione sia a quella tradizionale.

 

Ti piacerebbe specializzarti ed entrare nel Settore Import / Export?

Master e Carriere in Export Management e Commercio Internazionale (in Aula oppure Online).


Contatta la Business School
Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.