Resta Aggiornato!!!
Iscriviti al Blog per ricevere News e Approfondimenti dal Mondo del Lavoro

Si prega di inserire una Email.
Valore non valido
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Transizione 4.0, incentivi per imprese per 7 miliardi di euro

Transizione 4.0, incentivi per imprese per 7 miliardi di euro: online nuova sezione del sito Mise

Il portale ufficiale del Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato un documento con i dettagli sulle agevolazioni per il cosiddetto credito d’imposta.

 

Il credito d’imposta prende forma. Il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso disponibili a tutti gli utenti della Rete i dettagli che riguardano i nuovi incentivi per le imprese. Le iniziative del Governo, che prevedono agevolazioni per circa 7 miliardi di euro, sono parte fondamentale della nuova politica industriale del Paese mirano alla sostenibilità economica delle aziende, tramite alcuni interventi in ambito di innovazione, green logic, design e ideazione estetica.

Tre le principali azioni: credito d’imposta per investimenti in beni strumentali, che svolgerà la fondamentale funzione di supporto e incentivo alle imprese che acquistano beni per la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi; credito d’imposta ricerca, sviluppo, innovazione e design, per favorire i processi di transizione digitale; credito d'imposta formazione 4.0, al fine di stimolare l’investimento dell’impresa nella formazione del personale sulle materie aventi ad oggetto le tecnologie.

Nel dettaglio, per gli investimenti in beni strumentali il credito d’imposta consiste nel 40% nel caso di investimenti fino a 2,5 milioni di euro e del 20% nel caso di spese superiori ai 2,5 milioni di euro e inferiori a 10 milioni di euro. Chi invece acquista beni strumentali materiali diversi da macchinari ha diritto a un credito d’imposta del 6% per costi fino a 2 milioni di euro. Per i beni immateriali, invece, esso ammonta al 15% su spese fino a 700mila euro.

Qualora l’azienda compia degli investimenti del tipo ricerca e sviluppo, invece, il credito d’imposta riconosciuto è del 12% per spese fino a 3 milioni di euro. In particolare, per l’innovazione tecnologica il credito è del 6% per spese fino a 1,5 milioni di euro; peculiare ciò che riguarda la transizione ecologica e l’innovazione digitale 4.0, il credito ammonta al 10%. Al design e all’innovazione estetica, è riconosciuto un credito d’imposta del 6% per spese fino a 1,5 milioni di euro.

Infine, quanto riguarda i percorsi per la formazione 4.0 la quota è del 50% per spese ammissibili fino a un limite annuo di 300mila euro per piccole imprese, del 40% fino a un massimo di spesa di 250mila euro per medie imprese e del 30% fino a 250mila euro di spesa per grandi imprese.

 

Lavora e Specializzati in maniera Certificata come Giurista !!!

Master per Giuristi d’Impresa, accreditato dal C.N.F. (in Aula oppure Online)

 

 


Contatta la Business School
Seguici su:

Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.