Formazione e Carriere: Approfondimenti, News e Tendenze dal Mondo del Lavoro


 
Resta Aggiornato!!!

Ricevi News, approfondimenti e tendenze dal Mondo del Lavoro e dal tuo Settore d'Interesse.

Si prega di inserire una Email.
Acconsento
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Come trattare e gestire costruttivamente i conflitti in azienda

È opinione comune che qualsiasi tipo di conflitto sia inopportuno e debba essere evitato a tutti i costi. Un conflitto si verifica spesso quando i membri di un team non capiscono qualcosa, non sanno come fare, oppure presentano differenze comportamentali, culturali o di valori che non consentono loro di aderire agli obiettivi ed alle modalità operative del settore cui appartengono.

 

Il conflitto all'interno di un team

Occorre considerare che conflitto non è necessariamente sinonimo di scontro. Il conflitto deriva dalla presa d’atto che rispetto ad un problema esistono posizioni diverse che devono essere composte attraverso un sistematico processo di problem solving. Il conflitto può trasformarsi in uno scontro quando è mal gestito e il processo di problem solving non viene attivato o si interrompe.

Si può facilmente immaginare che l’animosità possa emergere in un gruppo quando esiste un conflitto di personalità, specialmente se si tratta di un team temporaneo oppure composto da membri che operano a distanza, poco integrati tra loro.

Lavorare in un ambiente sotto pressione con scadenze severe può creare problemi e incertezza in merito ai risultati finali. Ma le differenze di opinione, il modo di lavorare e gli atteggiamenti devono mantenersi costruttivi.

Di cosa necessita un Manager HR per gestire un conflitto?

Un manager necessita di una buona capacità di risoluzione dei conflitti e di mediazione ma deve anche sapere quando intervenire e quando può essere opportuno lasciare che i conflitti vengano risolti dalle persone coinvolte.

Gestire il conflitto

La gestione dei conflitti è il processo di identificazione (razionale, equilibrato ed efficace) e di indirizzo delle differenze che, se non risolte, possono influenzare gli obiettivi del lavoro. Il fine è quello di facilitare la risoluzione dei conflitti senza forzature in modo da supportare lo sviluppo del gruppo di lavoro e la possibilità di apprendimento.

In queste situazioni, gli errori che un Manager HR può commettere sono:

  • Non avere un approccio razionale alla gestione dei conflitti;
  • Evitare le situazioni conflittuali;
  • Ignorare i problemi e sperare che si risolvano da soli;
  • Fare dei conflitti un fatto personale;
  • Essere troppo distante – emotivamente e fisicamente – e non dedicare tempo a conoscere le persone che compongono il team.

Come può un manager gestire i conflitti in modo costruttivo?

Impegnandosi in prima persona: può essere complicato prevedere o capire il comportamento o l’atteggiamento dei propri collaboratori se non li si conosce molto bene. Questo è il motivo per cui è importante stabilire rapidamente un livello di fiducia e collaborazione anche, se non soprattutto, nelle situazioni difficili;

Definendo un piano: il conflitto può anche essere mitigato attraverso una buona pianificazione e comunicazione delle modalità con cui un determinato lavoro deve essere svolto. La chiara definizione dell’ambito, delle tempistiche, dei costi e dei rischi crea le basi per la comprensione di ciò che andrà fatto e un punto di partenza comune per esplorare possibili aree di conflitto;

Negoziando: i manager che devono affrontare situazioni conflittuali farebbero bene ad apprendere e applicare le tecniche di negoziazione che consentirebbero loro di agevolare il processo per raggiungere accordi tra le parti;

Rispettando il punto di vista altrui: nella gestione del conflitto è necessario bilanciare la preoccupazione per il proprio punto di vista con il rispetto per il punto di vista degli altri. Ma quanti si sforzano di collaborare pienamente o di accettare un compromesso?

 

 


Contatta la Business School
Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.