Formazione e Carriere: Approfondimenti, News e Tendenze dal Mondo del Lavoro


 
Resta Aggiornato!!!
Iscriviti al Blog per ricevere News e Approfondimenti dal Mondo del Lavoro

Si prega di inserire una Email.
Acconsento
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Consulenti del Lavoro: indispensabile ottimizzare i servizi per l’impiego

Consulenti del Lavoro: indispensabile ottimizzare i servizi per l’impiego

Si è svolta presso la Commissione Lavoro e previdenza del Senato l’audizione del Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro in materia di servizi pubblici per l’impiego.

 

Nella loro relazione, i Consulenti del lavoro hanno messo in evidenza l’assoluta necessità di implementare e rendere più efficienti le politiche attive nel nostro Paese, anche in collaborazione sinergica con gli enti privati accreditati. Inoltre, i soggetti che percepiscono misure di sostegno al reddito devono riprendere fiducia nella capacità del sistema pubblico di offrire reali opportunità di reimpiego.

 

Misure per l’occupazione

Più centralità alle misure di politiche attive del lavoro e di supporto alla ricerca di occupazione: è quanto ha auspicato il Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro nel corso dell'audizione del 5 settembre 2018, presso la XI Commissione Lavoro e previdenza del Senato, dedicata all' "Indagine conoscitiva sul funzionamento dei servizi pubblici per l'impiego in Italia e all'estero".  Ad intervenire in rappresentanza della Categoria il Consigliere Nazionale e Presidente di Fondazione Consulenti per il Lavoro, Vincenzo Silvestri e il Segretario del CNO, Francesco Duraccio.

Nel documento presentato in audizione, il Consiglio Nazionale dell'Ordine ha evidenziato come il legame fra politiche attive e passive sia necessario non solo a contenere la spesa pubblica, ma anche a dare un senso compiuto agli stessi strumenti di supporto passivo già esistenti (NASpI e Rei) o annunciati (reddito di cittadinanza). L'attivazione di quest'ultimo - si legge - potrebbe avvenire mediante l'utilizzo dell'assegno di ricollocazione, ampliandone la platea dei beneficiari. Un progetto di potenziamento e riqualificazione dei servizi per il lavoro non può, inoltre, prescindere da un più ampio coinvolgimento di operatori privati qualificati sul territorio, a compensazione della scarsa dotazione organica dei centri per l'impiego pubblici, e dalla razionalizzazione dei sistemi di accreditamento, superando le differenze fra livello nazionale e regionale, per arrivare a un sistema informativo unico delle politiche attive.

Nel corso dell'audizione, il Presidente di Fondazione Lavoro, Vincenzo Silvestri, ha poi descritto come funziona l'Agenzia per il lavoro dei Consulenti, modello di operatore privato accreditato ai servizi per l'impiego. Vincenti la capillarità sul territorio, grazie ai 2.500 delegati della Fondazione, e l'ampia banca dati, che permette di favorire con efficacia l'incontro fra la domanda e l'offerta di lavoro.

 

Leggi il Documento presentato del CNO

 

 


Contatta la Business School
Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.