Formazione e Carriere: Approfondimenti, News e Tendenze dal Mondo del Lavoro


 
Resta Aggiornato!!!
Iscriviti al Blog per ricevere News e Approfondimenti dal Mondo del Lavoro

Si prega di inserire una Email.
Valore non valido
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Industria Farmaceutica 2018, tanti nuovi farmaci innovativi e investimenti

Lo slancio positivo dei settori farmaceutico e biotecnologico nel 2017 sembra destinato a continuare nel 2018, con l'arrivo di nuovi farmaci innovativi e il sostegno degli investitori al settore che rimarrà forte.

 

Il Settore Biofarmaceutico

Il settore biofarmaceutico si avvicina al 2018 in una posizione di forza. Come ipotesi, questa affermazione è difficile da respingere. Nuovi farmaci stanno raggiungendo il mercato più rapidamente che mai; negli ultimi anni, grandi e piccoli produttori di farmaci hanno lanciato con successo un certo numero di aree terapeutiche; il supporto degli investitori per aziende private e pubbliche è forte; e i dati demografici globali segnalano una crescente domanda di assistenza sanitaria.

Per chi guarda al futuro, quali dovrebbero essere le ipotesi alternative? Che il 2018 contenga ancora più promesse? O che il ritmo del progresso sia insostenibile? Entrambe le affermazioni sono argomentabili.

 

Approvazioni dei nuovi farmaci sempre più rapide

Sul fronte normativo, sembra improbabile che la FDA statunitense si muoverà verso una posizione più conservatrice; negli ultimi anni abbiamo assistito a sforzi concentrati per accelerare le approvazioni dei nuovi medicinali più urgentemente necessari e, più recentemente, dei farmaci generici a basso costo. Ci sono forse più incertezze in Europa, che è alle prese con il trasferimento dell'Agenzia Europea dei Medicinali dopo la Brexit. Ma anche qui il regolatore ha tentato di diventare più trasparente e proattivo.

Negli ultimi anni, i regolatori hanno introdotto farmaci rivoluzionari che hanno promesso di modificare le prospettive per i pazienti affetti da una vasta gamma di patologie croniche e acute, premiando i loro sviluppatori abbondantemente. Molti di questi passi avanti, scientifici - come le terapie CAR-T o RNA - dovrebbero presto diventare delle storie di successo commerciali. Ma il modo in cui questi nuovi lanci arriveranno effettivamente nei mercati, sempre più sensibili ai costi, sarà osservato da vicino nel 2018.

 

Nuovi Farmaci Innovativi

Il progresso dei progetti di pipeline promettenti avrà, come sempre, una grande influenza su come gli investitori si sentono riguardo al settore. Tra i più attesi ci sono la prossima generazione di farmaci immuno-oncologici – che saranno oggetto di enormi valutazioni e avranno alte aspettative, che se dovessero fallire nel trovare nuove combinazioni e nuovi obiettivi, la fiducia nel lavoro di R & S dell'industria potrebbe essere colpita.

Ma, in molte misure, il 2018 dovrebbe iniziare fortemente per il settore biofarmaceutico: gli indici azionari attentamente monitorati, la domanda di IPO e raccolta di fondi secondari è forte e le casse degli investitori di venture capital sono ben rifornite. Le autorità di regolamentazione invieranno un chiaro messaggio all'industria: fornite l'innovazione e noi la approveremo.

Tuttavia, il settore si è posto un ruolo importante negli ultimi anni, con rapidi progressi in molti campi. Le aspettative sono alte.

Questo secondo un'analisi di Ep Vantage.

 

Report Pharma & Biotech 2018 Preview

Il report Pharma & Biotech 2018 Preview prevede che la nuova terapia anti-Hiv “3 in 1” di Gilead sarà il più interessante arrivo sul mercato, con vendite previste pari a 5 miliardi di dollari entro il 2022.

L'anti-Tnf alfa adalimumab di Abbvie sarà invece il farmaco più venduto nel 2018, con un fatturato che supererà i 20 miliardi di dollari nel mondo.

 

Preview Vendite farmaci 2018 - 2022

 

Il 2018 - rivela ancora il documento di analisi - sarà “l'anno X” per verificare la bontà delle aspettative commerciali legate a nuove terapie come la Car-T e la terapia genica, sulle quali è sempre più puntato il “riflettore costi”. Importanti risultati anche nel campo dell'immuno-oncologia, dove gli investimenti rimangono davvero molto ingenti.

"I fondi di venture capital sono molto ben forniti per il 2018, e sia gli investitori pubblici che quelli privati ​​sembrano destinati a continuare a sostenere le aziende che sviluppano medicinali innovativi, anche in fase iniziale", afferma Amy Brown, autore del report. "Tuttavia - precisa - per mantenere l'interesse degli investitori quest'anno, l'industria dovrà raggiungere alcuni grandi risultati nella pipeline e garantire il lancio di importanti nuovi prodotti".

 

 


Contatta la Business School
Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.