Sicurezza sul lavoro

Sicurezza sul lavoro, il piano del governo: inasprimento delle pene e una Procura Nazionale

Una vera e propria emergenza, quella che sta colpendo il Paese in questo 2021 tanto, troppo funestato – in maniera inaccettabile, diremmo – dalle morti bianche.

La sicurezza sul lavoro è un tema che tocca tutti noi e che è essenziale per lo sviluppo italiano, martoriato da tragici decessi le cui responsabilità sono da condividere tra tutti. C’è da trovare una soluzione, per la quale il governo è al lavoro, con un piano speciale per cercare di contrastare in maniera netta questo terribile fenomeno.

Dopo l'incontro coi sindacati dei giorni scorsi, il premier Mario Draghi ha annunciato un provvedimento sulla sicurezza sul lavoro che punta a ridurre i numeri dell’emergenza e ad affrontare l’argomento in maniera seria e puntuale. Partendo da un inasprimento delle pene: “Pene più severe e immediate e collaborazione all'interno dell'azienda per individuare precocemente le debolezze in tema di sicurezza lavoro”, fanno sapere dall’esecutivo.

Nello specifico, le norme prevederanno "sanzioni più tempestive per imprese che non rispettano le regole, possibilità di raccogliere più facilmente i dati per chi compie violazioni all'interno del tessuto economico" e il "potenziamento delle strutture di controllo", come spiegato dal ministro del Lavoro Andrea Orlando.

Potenziamento delle competenze e dell'organico dell'Ispettorato del Lavoro, effettività del potere di sospensione dell’attività dell’impresa in caso di gravi violazioni in materia di sicurezza, abbassamento dal 20 al 10% della soglia percentuale di lavoratori in nero. Punto centrale, la calendarizzazione del ddl per l’istituzione della Procura nazionale sicurezza e lavoro, vero e proprio fulcro di un piano che spera di arginare il fenomeno.

Master Sistemi di Gestione Integrati: Qualità, Sicurezza, Energia e Ambiente

Il Master per eccellere nei Sistemi Integrati: rilascia 10 Titoli e Qualifiche.


Si prega di digitare Nome e Cognome.
Si prega di inserire una Email.
Questo campo è Obbligatorio
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.