Certificazione ISO 9001: cos'è, a cosa serve, come si ottiene

Certificazione ISO 9001: cos'è, a cosa serve, come si ottiene

Migliorarsi in modo costante, continuo, progressivo. Soddisfare le esigenze del cliente. Raggiungere i risultati perseguendo i criteri dell’efficienza e dell’efficacia.

Tutte queste sono prerogative di ogni azienda che voglia eccellere nel mercato del lavoro attuale. Per rimanere competitivi nel contesto in cui viviamo, uno dei parametri più significativi è rappresentato dal fatto che all’interno dei processi aziendali vi sia o meno un sistema di gestione della qualità efficiente. Un’azienda che vuole testimoniare ciò ai propri clienti e a tutti coloro i quali ruotano attorno all’organizzazione deve necessariamente dotarsi della certificazione ISO 9001, la normativa di riferimento in materia. Scopriamo meglio che cos’è, a che cosa serve, e come si ottiene.

ISO 9001: che cos’è, a cosa serve, come ottenerla per le imprese

Certificazione ISO 9001

La ISO 9001 è tra le più importanti delle norme di cui ISO, vero e proprio riferimento in tal senso, gestisce le relative certificazioni. Come tutte le norme ISO 9000, si tratta di una serie di linee guida a carattere volontario, sviluppate dall'Organizzazione internazionale per la normazione – traduzione italiana dell’inglese International Standard Organization, da cui deriva appunto l’acronimo ISO – per definire i requisiti per la realizzazione all'interno di un'organizzazione di un sistema di gestione della qualità. Dunque, la non osservanza di queste norme non comporta (necessariamente) delle conseguenze dal punto di vista legale, ma impedisce all’azienda di ottenere la relativa certificazione.

Che cos’è la certificazione ISO 9001: significato della norma

Nello specifico, la certificazione ISO 9001, come detto in precedenza, attiene alla presenza di un sistema di gestione della qualità. I parametri per stabilire ciò sono legati a requisiti di carattere generale, che possono essere implementati da ogni tipo di organizzazione. Per definizione, la ISO 9001 è uno standard internazionale relativo alla gestione della qualità, applicabile da tutte le organizzazioni, operanti in qualsiasi settore di attività, volto a ottimizzare la struttura organizzativa, per migliorare in maniera continua l’azienda.

Per comprendere il significato della ISO 9001 dobbiamo concentrarci sul concetto di sistema di gestione della qualità, con cui identifichiamo una raccolta di politiche, processi, procedure documentate e registrazioni, che definiscono il modo in cui un’azienda crea e fornisce un prodotto ai propri clienti. La parola qualità si riflette nell’efficienza operativa dell’organizzazione, e nel modo in cui raggiunge la competitività nel mercato. Avere qualità vuol dire rispettare alcuni requisiti relativi a fattori interni ed esterni all’impresa, di cui il sistema di gestione tiene conto, e che occorrono per ottenere la certificazione.

A cosa serve la certificazione ISO 9001: ecco perché è importante

Come del resto tutte le certificazioni ISO, e in particolare quelle della serie ISO 9000, la certificazione ISO 9001 è uno strumento molto importante per le aziende, in virtù del fatto che costituisce una vera e propria garanzia di raggiungimento dei risultati mediante politiche che puntano all’efficienza dei processi, e al fatto che in ogni processo aziendale venga adottata una politica di gestione della qualità efficace.

Il fulcro attorno al quale ruota tutto ciò che compone i requisiti per ottenere la certificazione ISO 9001, come detto in precedenza, è la soddisfazione del cliente: alla presenza di un sistema di gestione della qualità di successo, tutte le attività che compongono le fasi di pianificazione, di implementazione e di monitoraggio vengono svolte puntando a soddisfare le esigenze del cliente, a rispondere ai suoi desideri, a fornirgli tutto quanto egli si aspetta.

Di conseguenza, una ISO 9001 sarà importante proprio perché garantisce al cliente che l’azienda si impegna per offrire un prodotto/servizio di qualità. Questa certificazione permette all’impresa di operare al meglio, così come al cliente di ottenere una garanzia di risultato. Ridurre i rischi al minimo, misurare le prestazioni, individuare gli indicatori, migliorarsi continuamente: la qualità, al centro di tutto.

Come si ottiene la certificazione ISO 9001: i requisiti da rispettare

Un’azienda che mira ad ottenere la certificazione ISO 9001 deve rispettare alcuni requisiti, tutt’altro che ‘fissi’, ma dipendenti dal settore in cui opera, dalle dimensioni dell’organizzazione, e da tanti altri fattori.

Potremmo dire con assoluta certezza che per ottenere la ISO 9001 l’azienda deve necessariamente fornire l'evidenza di aver creato al proprio interno un sistema organizzativo che riesca a rispondere ai requisiti fissati dalla norma. Questi ultimi, applicati a tutti i processi aziendali, devono essere certificati attraverso una apposita documentazione che attesti la presenza del sistema di gestione della qualità.

Il modo migliore per ottenere una certificazione ISO 9001 nella propria azienda è senza dubbio quello di avvalersi delle prestazioni di un professionista altamente qualificato sulla materia, che riesca a far sì che l’impresa rispetti tutti i requisiti per risultare, nei confronti di quanto stabilito da ISO, in regola per quanto riguarda la presenza di un sistema di gestione della qualità ottimale.

ISO 9001, la formazione ideale: perché frequentare un master

Il mondo del lavoro attuale ha dunque delineato un ruolo come quello dell’Esperto in Sistemi Integrati per la Qualità, Sicurezza, Energia e Ambiente, una definizione che racchiude in sé tante diverse figure professionali, che possono declinarsi, a seconda dell’ambito di specializzazione, in numerosi modi. Il modo migliore per ricoprire uno di questi incarichi è quello di acquisire una formazione di elevata caratura, comprensiva di tutti gli strumenti per aggiornare le proprie conoscenze, e che riesca a conferire tutte le competenze più richieste dalle aziende per eccellere nella professionalità quotidiana.

La Business School Alma Laboris eroga un Master di Alta Formazione in Sistemi di Gestione Integrati per la Qualità, Sicurezza, Energia e Ambiente, che annovera molteplici sbocchi occupazionali, tra qui quella di referente interno dei Sistemi di Gestione, relativamente alla carriera aziendale; consulente di gestione della qualità; lead auditor, nell’attività coadiuvante agli organismi di certificazione. Tutte e tre queste figure sono connesse all’ottenimento della certificazione ISO 9001: il referente aziendale per assicurare la presenza del sistema di gestione della qualità; il consulente per fornire prestazioni per lo stesso scopo; il lead auditor, per controllare nel modo migliore che le aziende annoverino un sistema di gestione qualità.

 

 

 

Master Sistemi di Gestione Integrati: Qualità, Sicurezza, Energia e Ambiente

Il Master per eccellere nei Sistemi Integrati: rilascia 10 Titoli e Qualifiche.

 


Si prega di digitare Nome e Cognome.
Si prega di inserire una Email.
Questo campo è Obbligatorio
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.