Formazione e Carriere: Approfondimenti, News e Tendenze dal Mondo del Lavoro


 
Resta Aggiornato!!!
Iscriviti al Blog per ricevere News e Approfondimenti dal Mondo del Lavoro

Si prega di inserire una Email.
Valore non valido
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Bando ISI 2019 per il 2020

Bando ISI 2019 per il 2020: scadenze, modalità di partecipazione, progetti ammessi

Al termine dell’anno solare appena trascorso l’Inail ha pubblicato l’avviso pubblico rivolto alle imprese che vogliano beneficiare di finanziamenti per migliorare i livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

 

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Bando ISI 2019 per il 2020, contenente tutte le informazioni per le aziende che intendano accedere a finanziamenti a fondo perduto per la realizzazione di progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Il bando, arrivato alla sua decima edizione, si riferisce all’anno solare corrente. Fino ad ora, come ha specificato il presidente Franco Bettoni, sono stati realizzati circa 32mila progetti di miglioramento, per un investimento di circa 2,4 miliardi di euro.

 

Bando ISI 2019: i progetti ammessi al finanziamento di oltre 2,5 milioni di euro

I risultati piuttosto positivi incentivano dunque l’INAIL a produrre un nuovo documento che concretizza la messa a disposizione da parte dello Stato di oltre due milioni e mezzo di euro; per la precisione, l’importo esatto è di € 251.226.450. La finalità – come riferisce la stessa INAIL – è quella di migliorare i livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro tramite incentivi alle imprese. In particolar modo, ci si rivolge alle micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli, al fine di contribuire all’acquisto di innovativi macchinari e attrezzature di lavoro, per combattere l’inquinamento, migliorare l’efficienza dei processi, ridurre il rischio di infortuni.

I progetti ammessi ad accedere al finanziamento sono ricompresi in cinque Assi:

  • Progetti di investimento e Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale - Asse di finanziamento 1 (sub Assi 1.1 e 1.2);
  • Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) - Asse di finanziamento 2;
  • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto - Asse di finanziamento 3;
  • Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività - Asse di finanziamento 4;
  • Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli - Asse di finanziamento 5 (sub Assi 5.1 e 5.2).

Bando ISI 2019: l’importo massimo erogabile dall’INAIL

Qual è l’importo massimo erogabile? Stando a quanto comunicato dall’INAIL, per gli Assi 1, 2, 3 e 4 questo è nella misura del 65% delle spese ritenute ammissibili al netto dell’IVA. Per quanto riguarda gli Assi 1, 2 e 3 il massimo erogabile è di 130mila euro, e il finanziamento minimo ammissibile di 5mila euro; non viene fissato limite minimo di finanziamento per le imprese fino a cinquanta dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale di cui all’allegato sub Asse 1.2.

L’importo massimo erogabile per i progetti ammessi dell’Asse 4 è invece di 50mila euro, mentre il finanziamento minimo ammissibile è di 2mila euro. Per l’Asse 5, invece, la misura è del 40% per i soggetti destinatari del sub Asse 5.1 (generalità delle imprese agricole) e del 50% per i soggetti destinatari del sub Asse 5.2 (giovani agricoltori). Il finanziamento massimo erogabile, in questo caso, è pari a 60mila euro; il finanziamento minimo, invece, a mille euro.

Bando ISI 2019: quando verranno pubblicate le scadenze

Le scadenze relative alla domanda per partecipare bando ISI 2019 per il 2020, come riporta il portale ufficiale dell'INAIL, saranno pubblicate sul portale dell’Istituto, nella sezione dedicata all’Avviso Isi 2019, entro il 31 gennaio 2020. Queste saranno le date di apertura e chiusura della procedura informatica, in tutte le sue fasi. La domanda dovrà essere presentata in modalità telematica con successiva conferma attraverso l’apposita funzione. Questa è presente nella procedura per la compilazione della domanda on line di upload/caricamento della documentazione, come specificano gli avvisi regionali e provinciali.

 

Master Sistemi di Gestione Integrati: Qualità, Sicurezza, Energia e Ambiente

Il Master per eccellere nei Sistemi Integrati: rilascia 10 Titoli e Qualifiche.

 

 


Contatta la Business School
Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.