Master Finanza e Controllo di Gestione

Una Visione Executive su Finanza, Budgeting, Reporting e Analisi degli Scostamenti con lʼAusilio dei più Moderni Sistemi Informativi
100 ore di Formazione con Taglio Pratico in Formula Weekend in Aula (Roma e Milano) e Online (Live Streaming)



Credit Analyst

Credit Analyst: cosa fa, qual è il suo stipendio, il Master giusto

Una delle professioni più richieste, in particolar modo dalle grandi aziende, per quanto concerne i settori di economia e finanza, è senza dubbio il credit analyst.

Una professionalità di elevata caratura è indispensabile per calarsi in questo ruolo e per compiere tutte le mansioni che caratterizzano questo lavoro. Ma cosa fa questo professionista, nello specifico? Analizziamone la figura, attraverso il suo stipendio medio, ma anche il percorso di formazione che dovrebbe frequentare per farsi trovare pronto a tutto.

Che cosa fa questo professionista nel suo lavoro: le sue mansioni

Il credit analyst è un professionista finanziario che valuta l'affidabilità creditizia di titoli, individui o società, esaminando il quadro finanziario di un individuo o di un'azienda per determinare quale sia il livello di rischio quando si presta del denaro. Potrebbe essere questa una definizione efficace di questa figura, sempre più importante nelle grandi società, che devono necessariamente gestire questi aspetti in maniera precisa. La sua mansione principale è dunque quella della valutazione del rischio che un’azienda corre quando presta del denaro a un altro soggetto.

Tra le attività che svolge c’è anche la conduzione di analisi approfondite del bilancio e valutazione delle richieste di credito, comprese nuove richieste; la fornitura di raccomandazioni legate all'analisi e alla valutazione del rischio di credito; la presentazione di analisi, risultati e raccomandazioni ai gestori, in particolare risultati che coinvolgono la capacità di rimborso di un mutuatario; lo sviluppo di fogli di calcolo.

Quanto guadagna un Credit Analyst? Stipendio medio della figura

Valutare l'affidabilità creditizia per un’azienda è un compito senza dubbio complesso: da questa azione dipende la determinazione della probabilità che un mutuatario possa ripagare i propri obblighi finanziari esaminando la sua storia finanziaria e creditizia. È per questo che a questa figura deve essere destinata una retribuzione adeguata al suo ruolo.

Da quanto possiamo apprendere, lo stipendio medio di un credit analyst è di circa 35mila euro all’anno. Si tratta, tuttavia, di una cifra sensibile al rialzo: con l’esperienza, questo professionista può guadagnare anche 60mila euro annuali.

Come diventare Credit Analyst: perché frequentare un Master

Il percorso per intraprendere la professione di credit analyst è senza dubbio lungo e complesso. A un titolo di studi accademico come può essere quello di una laurea in economia e finanza si deve affiancare, spesso, una formazione di elevato spessore, che solo un Master di Alta Formazione può dare.

Come, ad esempio, il Master in Finanza e Controllo di Gestione di Alma Laboris Business School. Nel corso della nostra lunga esperienza nel campo, abbiamo potuto identificare quali dovrebbero essere i vantaggi che contraddistinguono un percorso valido rispetto a uno meno adatto alle esigenze del discente, organizzando un percorso formativo immediatamente spendibile nel mondo del lavoro.

Grazie a un Servizio Placement gratuito, che riesce a fornire gli strumenti adatti a inserirsi in maniera veloce ed efficace nel mondo del lavoro e a raggiungere una riqualificazione professionale, mediante un’attività personalizzata per il singolo professionista.

 

 











Cookie Privacy

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.