Combustibili fossili: a che punto siamo? La situazione in Italia e in Europa

Combustibili fossili

Negli ultimi anni, il dibattito legato ai cambiamenti climatici e al futuro del nostro Pianeta ha coinvolto inevitabilmente anche l’uso dei combustibili fossili, una delle principali cause di inquinamento. Sostenibilità e consapevolezza fanno da propulsore alla ricerca, estremamente attenta a indagare nuovi percorsi e nuove strategie per lo sviluppo di risorse energetiche alternative e rinnovabili.

Quello che ci interessa oggi è capire lo scenario dei combustibili fossili in Europa: scopriamo insieme come e quanto sono utilizzati!

I combustibili fossili in Europa

L’avvio dell’uso dei combustibili fossili nel mondo coincide con l’inizio della Rivoluzione industriale in Europa e nel Nord America ovvero alla fine del XVIII secolo. Il loro utilizzo come risorsa energetica primaria è esploso poi nel XX secolo, con il petrolio come protagonista principale. Il primo colpo di scena è avvenuto nel 2020, quando si è registrato per la prima volta il sorpasso delle energie rinnovabili sui combustibili fossili come primaria fonte di elettricità.

A certificarlo ci ha pensato Ember and Agora Energiewend, che ha pubblicato il rapporto annuale sulla produzione di energia elettrica in relazione alle varie tipologie di sorgenti a disposizione dell’uomo.

Questi segnali sono importanti, ci confermano certamente una maggiore consapevolezza sul tema, ma sono risultati ancora ben lontani rispetto a quelli fissati dall’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile: se vogliamo progredire, se vogliamo crescere, dobbiamo farlo tutelando il nostro ambiente e cercando di incrementare il più possibile la produzione energetica da fonti rinnovabili come quella eolica e quella solare.

Scopri i Master e Corsi che potrebbero Interessarti

Image

Iscriviti alla
Newsletter

Si prega di inserire una Email.
Si prega di inserire una Email.

Risorse Alma Laboris

Opportunità

Press Area