Alma Laboris Business School - Strategie per limitare la produzione di rifiuti in edilizia

Strategie per limitare la produzione di rifiuti in edilizia

rifiuti

Il settore delle costruzioni consuma il 50% delle risorse nella fase di estrazione di materiale, e al contempo, il 35% nella fase di produzione totale dei rifiuti.

I processi produttivi ed edilizi contribuiscono a generare tra il 5 e il 12% delle emissioni di gas serra. Al fine di limitare i danni l’Unione Europea ha elaborato alcune strategie e messo in atto delle nuove disposizioni: i focus su cui lavorare sono il riciclo, il recupero, il trattamento e il riuso. L’UE invita ad un’attenta riflessione circa la sostenibilità, con un forte orientamento all’economia circolare. "strategie

Attraverso l’approccio lineare le materie vengono prima raccolte, trasformate in prodotti che vengono utilizzati fino al momento in cui non diventano definitivamente scarti o rifiuti: in questo sistema economico, il valore è creato producendo e vendendo quanti più prodotti possibili. L’economia circolare invece si fonda sul riuso e sul riutilizzo di prodotti e materie prime: la finalità auspicata in questo caso è quella di migliorare il più possibile il ciclo di vita dei materiali, basato sul riuso prima e sul riciclaggio poi degli stessi. Vediamo dettagliatamente i significati di riciclo e riuso, e come è possibile evitare sprechi.

Riciclo e riuso: due operazioni, due scopi differenti

Per “Riciclaggio” si intende il processo attraverso il quale i rifiuti vengono trasformati in un materiale secondario differente rispetto allo scopo originale per cui era stato creato. Nel caso del riciclo pertanto, il prodotto giunto a fine vita, deve essere concepito come materia prima con cui far partire un nuovo processo di lavorazione. Differente invece è il concetto di “riuso”, che potremmo definire come quell’operazione attraverso la quale un prodotto viene rifunzionalizzato per lo stesso scopo al termine del suo ciclo di vita. Nel settore delle costruzioni, per limitare la produzione di rifiuti, vengono mediamente predilette due tipologie di operazioni:

  1. Il Design for Longevity
  2. Il Design for Deconstruction

Se la prima prevede la progettazione di soluzioni durature, impiegando materiali durevoli e robusti (risparmiando sui costi di manutenzione e sull’impatto ambientale), la seconda invece si fonda su soluzioni reversibili, in modo da recuperare materiali e componenti durante la manutenzione e la dismissione degli edifici.

 

Scopri i Master e Corsi che potrebbero Interessarti

Image

Iscriviti alla
Newsletter

Si prega di digitare Nome e Cognome.
Si prega di inserire una Email.
Campo non Valido

Risorse Alma Laboris

Opportunità

Press Area

Offerta Formativa

Placement

La Business School

ALMA IN.FORMA