Energy Manager

Energy Manager, per il World Economic Forum è tra i lavori del futuro

Il mondo del lavoro è in continua evoluzione. Il contesto professionale in cui siamo immersi produce nuove figure professionali, ‘aggiorna’ quelle già esistenti, e si rinnova grazie agli avanzamenti tecnologici e al cambiamento delle necessità sociali.

La pandemia, in questo senso, non ha potuto fare altro che contribuire: i ‘vecchi’ lavori, semplicemente, nei prossimi anni non saranno più adatti al mondo che viviamo, anche e soprattutto per la galoppante digitalizzazione dei processi. Energy Manager

Addirittura, stando a quanto dichiarato nel corso del World Economic Forum del 2020, oltre il 60% dei bambini che oggi iniziano le scuole elementari, nel loro futuro, svolgeranno un lavoro che oggi non esiste. Un lavoro, ci scommettiamo, molto più ibrido rispetto a quelli che siamo abituati a conoscere. La tendenza allo smart working, il massiccio utilizzo delle nuove tecnologie, permette a molte mansioni di essere sostituite dalle macchine grazie a fattori come l’intelligenza artificiale.

Tra i lavori del futuro, come sostenuto nel Forum, c’è sicuramente l’energy manager. Una crescita e una tesi sostenute dal fatto che l’ambiente sta svolgendo un ruolo sempre più centrale nelle nostre vite, e nelle agende politiche degli Stati, nonché delle organizzazioni sovranazionali.

Una figura professionale in grande tendenza, che deve necessariamente acquisire competenze trasversali che consentono di gestire più situazioni contemporaneamente, e formarsi in maniera adeguata, per assolvere l’importante compito che ha: rendere le aziende private e pubbliche efficienti a livello energetico, e sviluppare pratiche sostenibili in merito ai consumi.

L’energy manager viene indicato come uno dei professionisti che, nel presente e nel futuro, avranno una grande influenza sul mondo del lavoro, e acquisiranno sempre più importanza nelle aziende presso cui presta la sua attività. Crescono, inoltre, le assunzioni per questa figura, anche negli enti pubblici. Dove, forse, fino ad ora è stata troppo spesso accantonata.

 

Image
Image
Image

Image

POTREBBE INTERESSARTI


Cookie Privacy

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.