Resta Aggiornato!!!
Iscriviti al Blog per ricevere News e Approfondimenti dal Mondo del Lavoro

Si prega di inserire una Email.
Valore non valido
Image

POTREBBE INTERESSARTI


DM 26 giugno 2015: pdf del documento aggiornato con allegati

DM 26 giugno 2015: pdf del documento aggiornato con allegati

Un provvedimento particolarmente rilevante il tema di certificazione energetica degli edifici: eccolo completo e comprensivo di allegati

Un documento di grande importanza per quanto riguarda la certificazione energetica degli edifici è senza dubbio il Decreto Ministeriale del 26 giugno 2015, aggiornato con le ultime linee guida del Governo italiano riguardanti tale ambito. Ecco cosa dice questo decreto, spesso abbreviato con la dicitura DM 26 giugno 2015, a proposito di temi cardine come trasmittanza, relazione tecnica e requisiti minimi che devono rispettare gli edifici. 

Cosa dice il DM 26 giugno 2015?

Il Decreto Ministeriale 26 giugno 2015 viene indicato con la definizione di “Applicazione delle metodologie di calcolo delle prestazioni energetiche e definizione delle prescrizioni e dei requisiti minimi degli edifici”. Questo è stato emanato dal Ministero dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e il Ministero della Difesa.

Nonostante il titolo sia già di per sé piuttosto eloquente, ai fini di una maggiore comprensione dell’ambito del quale si sta parlando, lo stesso Decreto chiarisce che si tratta di un testo di legge dedicato alle modalità di applicazione della metodologia di calcolo delle prestazioni energetiche degli edifici, tracciando dei criteri generali volti a regolamentare l’utilizzo delle fonti rinnovabili, ma anche le prescrizioni e i requisiti minimi da soddisfare, per quanto riguarda edifici pubblici e privati. Gazzetta Ufficiale

DM 26 giugno 2015: il documento su trasmittanza, relazione tecnica e requisiti minimi edifici

Analizzando i dettagli di questo decreto, si leggono informazioni piuttosto importanti per quanto riguarda temi rilevanti nell’ambito della certificazione energetica degli edifici. Tanti i temi toccati dal documento, i quali meriterebbero una trattazione specifica al fine di comprenderne al meglio ogni sfaccettatura e campo di applicazione.

Tuttavia, vale la pena menzionare la grande importanza che riveste il concetto di trasmittanza all’interno del Decreto, presente in diversi punti dello stesso, in particolar modo per quanto riguarda le cosiddette ristrutturazioni importanti di secondo livello. In questi, infatti, entrano in gioco fattori come requisiti di trasmittanza termica limite delle porzioni e delle quote di elementi e componenti l’involucro dell’edificio interessati dai lavori di riqualificazione energetica.

Nello stesso decreto, inoltre, sono presenti schemi e modalità di riferimento per la compilazione della relazione tecnica di progetto ai fini dell’applicazione delle prescrizioni e dei requisiti minimi di prestazione energetica negli edifici. Le novità riguardano, appunto, schemi che il Progettista è tenuto a presentare in relazione all’esecuzione di interventi edilizi, ai fini dell’attestazione del fatto che l’edificio in questione rispetti i requisiti imposti dalla normativa in materia di prestazione energetica degli edifici e degli impianti termici.

DM 26 giugno 2015 pdf: il documento aggiornato

Al fine di avere un quadro chiaro della situazione prospettata dal Decreto Ministeriale del 26 giugno 2015, sarebbe senza dubbio opportuno consultare il documento aggiornato, contenente il provvedimento giuridico, comprensivo di allegati. Si tratta della versione completa del Decreto, utile a tutti coloro i quali operano nell’ambito della certificazione energetica degli edifici. In esso, sono presenti le indicazioni che avevamo accennato in precedenza riguardo temi come la trasmittanza, la relazione tecnica e i requisiti minimi.

Questo il DM 26 giugno 2015 aggiornato in PDF.

Ti piacerebbe specializzarti e lavorare nel Settore Energia?

Master e Stage in Energy Management doppia Formula in Aula oppure Online


Contatta la Business School
Seguici su:

Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.