Master Management e Marketing dell’Industria Farmaceutica

100 ore di Formazione con Taglio Pratico in Formula Weekend in Aula (Roma, Milano, Napoli, Padova, Bologna) e Online (Live Streaming)



Come diventare informatore scientifico del farmaco

Come diventare informatore scientifico del farmaco, e cosa fa nel suo lavoro

È una delle professioni più interessanti nel mondo farmaceutico, l’informatore scientifico del farmaco, un percorso di carriera sempre più battuto da tantissimi laureati in farmacia, ma anche da chi consegue un titolo di studi affine.

Intraprendere questa strada presuppone tuttavia una formazione più approfondita, che vada al di là del percorso accademico. Ma vediamo insieme cosa fa questo professionista nella sua carriera, quali sono le mansioni che svolge, e quale il percorso che dovrebbe frequentare per uno sviluppo professionale di successo.

Cosa fa questo professionista nel suo lavoro, e le mansioni che svolge

L’informatore scientifico del farmaco, o informatore medico scientifico, è il professionista che ha il compito di fornire tutte le informazioni necessarie agli operatori del settore medico e sanitario per tutto quanto concerne le caratteristiche farmacologiche e terapeutiche dei medicinali, dei dispositivi medici e di altri prodotti.

Questa risorsa conosce posologia, modalità d’uso, precauzioni, concedibilità da parte del SSN; essendo molto preparata sul prodotto, ha il compito di illustrare agli attori di questo sistema ogni aspetto dei farmaci, aggiornandoli sull’uscita di nuovi prodotti, e offrendo notizie riguardo quelli già in commercio.

Non solo: tra le mansioni di un informatore scientifico del farmaco troviamo anche l’attività di riferimento da quanto emerge dal colloquio con gli operatori sanitari, in particolare le informazioni sugli effetti secondari dei farmaci, al responsabile del servizio scientifico dell’azienda per la quale lavora.

Quanto guadagna un informatore scientifico del farmaco: stipendio medio

La professione dell’informatore scientifico è davvero particolare per quanto concerne la retribuzione. Come del resto avviene per tutte le figure professionali, l’azienda presso cui la risorsa presta la propria attività è un fattore determinante nella conoscenza dello stipendio medio che gli è riservato.

Tuttavia, entra in gioco anche il criterio per cui l’esperienza del professionista diventa molto importante ‘al rialzo’: se un entry level può guadagnare circa 25mila euro all’anno, per un professionista più esperto la cifra supera agevolmente i 30mila euro annui.

I requisiti per diventare informatore scientifico del farmaco, e perché frequentare un Master

Come diventare informatore scientifico del farmaco? Come anticipato in precedenza, il percorso di formazione per intraprendere questa carriera parte dal conseguimento di una laurea in farmacia, o di un altro percorso affine a questa disciplina. Ma è dopo la formazione accademica che nasce l’esigenza di prepararsi in maniera più approfondita e di acquisire delle skill che, normalmente, non vengono acquisite in un percorso di questo genere, e che sono invece appannaggio di un Master postlaurea.

Alma Laboris Business School, nel corso della sua lunga esperienza nel campo, ha potuto identificare quali dovrebbero essere i vantaggi che contraddistinguono un percorso valido rispetto a uno meno adatto alle esigenze del discente, organizzando il Master in Management e Marketing dell’Industria Farmaceutica. Un percorso riconosciuto dal contesto professionale come strumento valido per lo sviluppo professionale del discente.

Alma Laboris si prende cura della carriera dei discenti con una promozione funzionale dei loro profili a più di 7000 Aziende italiane e multinazionali nel suo programma di Placement gratuito. Oltre 1000 invii di curriculum, una percentuale di successo dell’80% in quanto a miglioramento della carriera del discente, e un 90% totale per Partecipanti che hanno avuto almeno due colloqui di lavoro con importanti realtà che fanno parte del portafogli di Alma Laboris.

 

 

 

 











Cookie Privacy

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.