Formazione e Carriere: Approfondimenti, News e Tendenze dal Mondo del Lavoro


 
Resta Aggiornato!!!
Iscriviti al Blog per ricevere News e Approfondimenti dal Mondo del Lavoro

Si prega di inserire una Email.
Valore non valido
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Diagnosi Energetica ISO 50001

Diagnosi Energetica ISO 50001: nel 2016 ulteriori 15 milioni per le PMI

Via libera al programma destinato a stimolare le piccole e medie imprese a rendere più efficienti i loro consumi energetici. È stato infatti pubblicato l’avviso del Ministero dello sviluppo economico e del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare che consente alle Regioni e Province autonome di presentare programmi finalizzati a sostenere la realizzazione di diagnosi energetiche nelle piccole e medie aziende.

 

Nuovi fondi per la Diagnosi Energetica ISO 50001

Considerando anche le risorse che saranno allocate dalle Regioni, per le PMI sono disponibili 30 milioni di euro a copertura del 50% dei costi che sosterranno per la realizzazione delle diagnosi energetiche. Si stima che non meno di 15.000 PMI all’anno potranno essere coinvolte in questa iniziativa e che altrettanti progetti di efficienza energetica scaturiranno dalle diagnosi energetiche.

L’iniziativa, prevista dalle norme di recepimento della Direttiva sull’efficienza energetica, ha messo a disposizione ulteriori 15 milioni di euro a disposizione delle Regioni e Province autonome, che intende favorire il cofinanziamento di nuovi programmi regionali volti ad incentivare le diagnosi energetiche nelle PMI o l’adozione di sistemi di gestione dell’energia conformi alle norme ISO 50001.

Lo stanziamento via Avviso pubblico era previsto nell'articolo 8, comma 9 del decreto legislativo 4 luglio 2014, n.102 che attua nel nostro Paese la Dir. 2012/27 in materia di efficienza energetica (e che è stato recentemente modificato dal decreto legislativo 18 luglio 2016 n.141.

L'Avviso pubblico è stato annunciato dal Ministero sulla Gazzetta Ufficiale e poi pubblicato sul sito del MISE. All'articolo 3 si dettagliano le caratteristiche dei programmi di sostegno delle diagnosi energetiche nelle PMI, mentre all'articolo 4 viene riportata la ripartizione territoriale delle risorse, proporzionale al numero di PMI presenti.

 

Fino a quando è possibile presentare i programmi?

C'è tempo fino al 15 ottobre per presentare i programmi oggetto di finanziamento da parte del Bando del Mise dello scorso 4 agosto.

Il Ministero dello sviluppo economico, con il supporto di ENEA, entro il 15 novembre 2016 valuterà i programmi, in base ai criteri di cui agli articoli 3 e 4 e, laddove non sussistano motivi ostativi, stipulerà apposita convenzione (regolata all'art.5) con la Regione o la Provincia Autonoma interessata all'attuazione del programma stesso, informandone il Ministero dell'Ambiente.

 

Ti piacerebbe specializzarti e lavorare nel Settore Energia?

Master e Stage in Energy Management riconosciuto Enic per la Certificazione EGE

 


Contatta la Business School
Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.