Formazione e Carriere: Approfondimenti, News e Tendenze dal Mondo del Lavoro


 
Resta Aggiornato!!!
Iscriviti al Blog per ricevere News e Approfondimenti dal Mondo del Lavoro

Si prega di inserire una Email.
Valore non valido
Image

POTREBBE INTERESSARTI


Farmaceutico, il Settore che investe di più

Farmaceutico, il Settore che investe di più

Quali sono le aziende pharma che investono di più in Ricerca e Sviluppo?

 

Secondo l’ultimo rapporto diffuso dalla società di ricerca e consulenza GlobalData evidenzia, che la svizzera Roche si attesta come leader di spesa in Ricerca e Sviluppo, con un esborso di quasi $ 10 miliardi nel 2013. Nel frattempo, Novartis e la statunitense Johnson & Johnson hanno aumentato la loro spesa in ricerca e sviluppo tra il 2012 e il 2013, con l’aggiunta di circa $ 500 milioni ciascuno per le loro ricerche cliniche. La spesa di Novartis in R&S è cresciuta del 5,6% a 9,8 miliardi dollari, mentre J&J ha speso 8,2 miliardi dollari, in crescita del 6,8% rispetto al 2012.

 

 

Le aziende farmaceutiche, come si evince dal seguente grafico relativo alla Ricerca e Sviluppo, negli Stati Uniti investono più di 12 volte in Ricerca e Sviluppo per dipendente rispetto all’intera industria manifatturiera.

 

 

 

È dunque il settore farmaceutico a occupare il gradino più altro del podio dell'innovazione. Il trio composto dalle Big Pharma Pfizer, Novartis e Roche, precede colossi del calibro di Microsoft, Nokia e General Motors, e complessivamente fra le aziende top 20 in classifica figurano ben 8 case farmaceutiche. Ciò a sottolineare come, molto concretamente, il settore farmaceutico sia quello che maggiormente crede nell’innovazione e nella ricerca.

 

La farmaceutica riprende a investire in Ricerca e Sviluppo

I primati dell'export e della produzione viaggiano a doppia cifra, ma non solo. C'è un altro record meno conosciuto, ma sempre più solido, nella farmaceutica made in Italy: la ripresa degli investimenti in Ricerca e Sviluppo che ormai da tre anni ha ripreso vigore.

Ma i risultati parlano chiaro: a fronte di una crescita dell'1% l'anno in tutto il mondo, in Italia la crescita è stata cinque volte superiore. Insomma la voglia e la capacità di investire in Ricerca e Sviluppo nel settore pharma in Italia c'è.

Arriva da Bain & Company, tra le prime società di consulenza strategica al mondo, una ricerca sul campo commissionata da Farmindustria sul grado di ricerca e sviluppo dell'industria farmaceutica in Italia. Una foto scattata con l'analisi in 25 imprese nazionali e straniere, che insieme sommano il 60% dell'intera spesa in Ricerca e Sviluppo nel nostro Paese, corredata da tutti i fondamentali di settore internazionali. Il risultato è quello di un settore in forte effervescenza.

Rispetto ai 107 miliardi di euro spesi globalmente in ricerca e sviluppo nel farmaceutico, l'Italia sta a quota 1,4 miliardi, l'1,4% circa della spesa globale in Ricerca e Sviluppo e comunque ben superiore alla media (1%) del resto dell'industria. Ma quel che comincia a fare la differenza è la crescita in percentuale tra le imprese made in Italy e il resto del mondo del pharma, per un valore percentuale cinque volte superiore. Segno di una forte propensione ad investire in Ricerca e Sviluppo «con prospettive di ulteriore sviluppo per il futuro», prevede Bain & Company.

Nel 2015 del resto, secondo gli ultimissimi dati di Farmindustria, la spesa è ancora cresciuta, con un aumento del 15% dal 2013. Spalmata per il 50% negli studi clinici, per il 30% nel personale di ricerca e per il 20% negli studi pre-clinici.

«Gli investimenti in Ricerca e Sviluppo per noi sono fondamentali, sono il nostro dna, e ci stiamo preparando per il regolamento Ue che arriva tra tre anni. Vogliamo essere pronti prima».

«Abbiamo invertito la tendenza e continuiamo a investire. In tre, quattro anni potremmo raddoppiare gli investimenti ben sopra i 2 mld. Se il Paese dimostra di credere in noi, anche con una nuova governance, che si pagherebbe da sola».

Massimo Scaccabarozzi, presidente di Farmindustria.

 

Hai mai pensato di fare Carriera nel Settore Farmaceutico?

Scopri come la Business School ti qualifica nel mondo del lavoro.

 

 

 


Contatta la Business School
Seguici su:

Questo sito usa cookie, anche di terzi, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Procedendo con la navigazione accetti l'uso di tali cookie. Leggi Cookie Policy.